Loading...
You are here:  Home  >  Notizie nazionali  >  Current Article

Vaccino per gli insegnanti, stanno per ripartire le prenotazioni per le scuole: ecco come fare

By   /  7 Maggio 2021  /  No Comments

    Print       Email

Il ministro Patrizio Bianchi lo ha annunciato nel suo intervento al Senato, e le Regioni si stanno organizzando. In Molise tutti pronti per la seconda dose (la prima l’ha ricevuta più del 99% del personale scolastico), la Liguria è indietro. La possibilità del doppio binario

Si ricomincia. Dopo lo stop deciso il 10 aprile dal commissario all’emergenza Francesco Figliuolo, gli insegnanti tornano in pole position per le vaccinazioni. L’interruzione della somministrazione del vaccino anti-Covid era stata dettata da motivi di opportunità: la priorità, aveva stabilito Figliuolo, era vaccinare gli over 80 e i fragili. Ma visto che il piano vaccinale sta procedendo spedito, a un mese di distanza la copertura delle categorie più a rischio si è allargata e si può riprendere a immunizzare il personale scolastico. Le Regioni, che gestiscono praticamente le vaccinazioni, si stanno organizzando: dall’11 maggio partiranno i richiami per la seconda dose nel Lazio, per lo più con AstraZeneca; la Liguria riprenderà l’11 maggio, a prescindere dall’età o dall’esistenza o meno di una prenotazione già effettuata in passato; da oggi riprendono anche le vaccinazioni in Lombardia.

Come ci si prenota

Ma come funziona? Gli insegnanti che devono fare ancora la prima dose potranno prenotarsi attraverso il portale regionale. Ma stavolta avranno un doppio binario: scegliere cioè se conviene prenotarsi per la vaccinazione come categoria prioritaria, oppure se privilegiare il canale dell’età, in quelle regioni dove sono state aperte le prenotazioni per la propria categoria. In alcuni casi, potrebbe essere più rapido accedere alla prenotazione proprio privilegiando l’età, e questo soprattutto in aree dove la vaccinazione del personale scolastico è ancora indietro e si rischia quindi di essere «sorpassati» dai colleghi.
Chi invece deve avere la seconda dose dovrebbe essere contattato dalla Asl di appartenenza per avere l’appuntamento o la conferma dell’appuntamento. In ogni caso, tutte le Regioni hanno numeri verdi di riferimento e call center per chiarimenti. 
Che vaccino faranno? Tutti i vaccini disponibili, compreso AstraZeneca, che è stato usato già per la prima dose per la gran parte delle prime dosi al personale scolastico, indipendentemente dall’età media degli insegnanti, che in Italia è 51 anni: due insegnanti su tre sono ultra 55enni, l’11,3% ha più di 61 anni, lo 0,2% ha meno di 30 anni. 

Quanti mancano 

Ma quanto c’è ancora da fare? Di fatto, con la prima parte della campagna è stato immunizzato il 74,25% del personale scolastico: su una popolazione di oltre un milione e mezzo tra insegnanti, collaboratori e dirigenti, un milione e 122 mila persone hanno ricevuto la prima dose di vaccino anti-Covid. Solo il 2,52% ha ricevuto anche la seconda dose, parliamo di poco più di 38 mila persone. Significa che restano ancora 389.401 persone da vaccinare nel mondo della scuola, il 25,75%.

Fonte corriere

The following two tabs change content below.

calatafimisegestanews

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.
    Print       Email

About the author

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Blog Calatafimi Segesta News ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001, non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale.
    L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.

  • La responsabilità dei contenuti pubblicati, compresi i contenuti importati da siti web esterni ricade esclusivamente sui rispettivi autori. La consultazione delle informazioni e l’utilizzo dei servizi offerti da questo blog costituisce accettazione esplicita del Disclaimer.

    Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
    Saranno immediatamente rimossi.

  • Pubblicità




You might also like...

Vaccino a mRna contro il cancro, iniziata la fase 2 di test nell’uomo

Read More →