Loading...
You are here:  Home  >  Internazionali  >  Current Article

Trovati nel cibo super batteri resistenti agli antibiotici

By   /  22 Giugno 2014  /  No Comments

    Print       Email

Batteri resistenti ai super antibiotici carbapenemi: è quanto hanno trovato in Canada in calamari importati dalla Corea del Sud. L’allarme è altissimo: questa classe di antibiotici rappresenta l’ultima risorsa in fatto di agenti antimicrobici. Ed è altissima la possibilità che il gene della resistenza si trasmetta ai batteri che vivono nell’organismo umano.

Un pericoloso super-batterio ha fatto la sua comparsa in Nord America negli alimenti: lo hanno annunciato ricercatori canadesi. Test di routine sui calamari crudi importati dalla Corea del sud hanno rilevato un ceppo di batteri resistenti ai carbapenemi, una classe di antibiotici utilizzati per il trattamento delle infezioni più pericolose e già resistenti. La cosa preoccupa molto in quanto i carbapenemi sono un poì l’ultima risorsa in fatto di antibiotici, quelli che vengono usati quando gli altri antibiotici non funzionano. Ormai l’allarme è mondiale, la stessa Organizzazione Mondiale della Sanità ha affermato come il fenomeno dell’antibioticoresistenza sia un grossissimo problema di salute pubblica a livello globale. I batteri resistenti ai carbapenemi sono stati rintracciati nell’ambiente e negli animali da cui si ricavano prodotti per l’alimentazione, ma è la prima volta che vengono identificati negli stessi alimenti. La preoccupazione consiste nel fatto che questi batteri sono portatori appunto del gene che induce resistenza ai carbapenemi e che il Dna che conferisce loro tale resistenza è capace di trasmettersi alle vaste colonie di batteri diversi che vivono nel nostro organismo, venendo quindi incorporata nella flora batterica intestinale e mettendo quindi a serio rischio la salute umana perché in caso di malattia si porrà il problema dell’inefficacia degli antibiotici. Se poi, come in questo caso, il batterio è presente in un cibo, come il calamaro, che a volte viene cotto poco o addirittura mangiato crudo, allora il rischio di trasmissione aumenta. E si può diffondere dappertutto, ad altri alimenti e anche in ambienti diversi.

The following two tabs change content below.

calatafimisegestanews

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.
    Print       Email

About the author

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.

  • Il Blog Calatafimi Segesta News ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001, non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale.
    L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.

  • La responsabilità dei contenuti pubblicati, compresi i contenuti importati da siti web esterni ricade esclusivamente sui rispettivi autori. La consultazione delle informazioni e l’utilizzo dei servizi offerti da questo blog costituisce accettazione esplicita del Disclaimer.

    Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
    Saranno immediatamente rimossi.

You might also like...

Calatafimi Segesta: presentato il progetto “Scena Segesta – Laboratorio Internazionale di Drammaturgia Classica e Creazione Contemporanea”

Read More →