Loading...
You are here:  Home  >  Tecnologia  >  Current Article

Cinque top smartwatch a confronto: all’Ifa la sfida tra i grandi, aspettando Apple

By   /  8 Settembre 2014  /  No Comments

    Print       Email

Asus, Lg, Motorola, Samsung, Sony. Cinque big lanciano nuovi indossabili da polso in attesa di vedere se Apple, che martedì presenta il suo iWatch (o iTime) entrerà come leader anche su questo segmento di mercato

 

BERLINO – Un mercato con cinque prodotti leader, almeno per un paio di giorni ancora. Se c’è una tipologia di prodotto per cui l’Ifa di Berlino 2014 sarà ricordata è sicuramente quello degli smartwatch. È l’edizione che segna il vero sbarco di grandi player del settore su questi dispositivi (Lg, Motorola e Asus), in cui Samsung Sony hanno aggiornato i loro nuovi dispositivi e cade alla vigilia dell’annunciato lancio dello smartwatch di Apple – chiamato iWatch o forse iTime – a San Francisco martedì. 

Il settore degli indossabili al polso è ricco, ricchissimo di smartband e sensori per il fitness, che si collegano allo smartphone, permettono le notifiche di alcune informazioni e registrano attività fisica, consumo di calorie, fanno da contapassi. Li producono decine di aziende in mille variani. Gli smartwatch sono dispositivi più evoluti, leggermente più costosi (la fascia di prezzo è tra 150 e i 300 euro) ma sicuramente più performanti. 

E’ anche una questione di stile però. E da questo punto di vista Lg, Asus e Motorola hanno fatto maggiori sforzi, superando il display quadrato o rettangolare, molto squadrato e obiettivamente bruttino, per forme più armoniose. Tondo per Lg e Motorola, allungato con angoli smussati per Asus. Anche sui materiali c’è stata un’evoluzione: Samsung e Sony puntano ancora sulla plastica per i cinturini, facilmente sostituibili, più economici e intercambiabili, mentre Lg, Motorola e Asus usano la pelle. 

Ma come tutti i dispositivi hi-tech non è solo l’aspetto a contare, ma anche le caratteristiche tecniche. Ecco allora un riepilogo di potenza, sensori, funzioni che si possono trovare su questi 5 dispositivi al momento.

Insomma, dai primi prodotti brutti e dalle funzioni limitate si è passati a dispositivi degni di questo nome. In tempo per gli acquisti autunnali e in attesa del fotofinish dei regali di Natale. Parafrasando Battisti: “Tu chiamali, se vuoi, orologi”. Perché ora si può. 

The following two tabs change content below.

calatafimisegestanews

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.
    Print       Email

About the author

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.

  • Il Blog Calatafimi Segesta News ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001, non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale.
    L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.

  • La responsabilità dei contenuti pubblicati, compresi i contenuti importati da siti web esterni ricade esclusivamente sui rispettivi autori. La consultazione delle informazioni e l’utilizzo dei servizi offerti da questo blog costituisce accettazione esplicita del Disclaimer.

    Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
    Saranno immediatamente rimossi.

You might also like...

A Calatafimi Segesta la “Notte dei Tesori Calatafimesi”. Notte bianca fra festa e cultura

Read More →