Loading...
You are here:  Home  >  Calatafimi-Segesta  >  Current Article

Sospeso il vaccino Astrazeneca in Italia, seconde dosi e prenotazioni: ecco cosa accade adesso

By   /  15 Marzo 2021  /  No Comments

    Print       Email

L’Aifa ha deciso di estendere in via del tutto precauzionale e temporanea, in attesa dei pronunciamenti dell’Ema, il divieto di utilizzo del vaccino AstraZeneca Covid-19 su tutto il territorio nazionale. Tale decisione – si legge in una nota dell’Agenzia – è stata assunta in linea con analoghi provvedimenti adottati da altri Paese europei.

Dopo questa notizia, milioni di persone già sottoposte alla prima dose e quelle che avevano prenotato la somministrazione vorrebbero sapere cosa accadrà adesso. Intanto, occorrerà attendere qualche giorno e dopo il pronunciamento dell’Ema la situazione sarà più chiara. Il comitato per la farmacovigilanza dell’Ema tornerà a riunirsi infatti domani per raccogliere le ultime informazioni circa i casi di eventi tromboembolici sospetti segnalati dopo la vaccinazione con il vaccino di AstraZeneca. Gli esperti Ue potrebbero anche non arrivare a un risultato domani, ma risposte definitive sarebbero attese in settimana.

Campagna vaccinale a rischio

La prima cosa immediata e certa è che lo stop, seppur momentaneo, rallenterà la campagna vaccinale che, in Italia, stava per essere incrementata. Da oggi pomeriggio, infatti, gli unici vaccini che potranno essere somministrati saranno quelli della Pfizer e Moderna che sono rivolti al personale sanitario e agli over 80. Stop dunque alla inoculazione del vaccino al personale della scuola, alle forze dell’ordine e ai settantenni; nella migliore delle ipotesi, la sospensione sarà soltanto di qualche giorno.

Cosa accadrà a chi ha ricevuto la prima dose

Ma c’è chi ha già ricevuto la prima dose del vaccino Astrazeneca, e sono milioni di italiani. Cosa accadrà adesso? A rispondere alla domanda ci ha pensato l’Agenzia italiana del farmaco Aifa che, dopo aver deciso la sospensione precauzionale temporanea del vaccino AstraZeneca su tutto il territorio nazionale, ha comunicato che renderà nota tempestivamente ogni ulteriore informazione che dovesse rendersi disponibile, “incluse le ulteriori modalità di completamento del ciclo vaccinale per coloro che hanno già ricevuto la prima dose”.

Cosa accadrà a chi ha già prenotato

Tutti coloro che hanno prenotato il vaccino Astrazeneca, ovviamente, non dovranno più presentarsi presso i centri vaccinali. Si dovrà attendere l’ok da parte dell’Ema e soltanto successivamente, gli enti preposti provvederanno a convocare le tantissime persone che erano in attesa di ricevere la dose.

fonte gds

The following two tabs change content below.

calatafimisegestanews

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.
    Print       Email

About the author

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Blog Calatafimi Segesta News ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001, non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale.
    L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.

  • La responsabilità dei contenuti pubblicati, compresi i contenuti importati da siti web esterni ricade esclusivamente sui rispettivi autori. La consultazione delle informazioni e l’utilizzo dei servizi offerti da questo blog costituisce accettazione esplicita del Disclaimer.

    Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
    Saranno immediatamente rimossi.

  • Pubblicità




You might also like...

Covid, via alle vaccinazioni in Sicilia per chi ha patologie: ecco chi sono

Read More →