Loading...
You are here:  Home  >  Arte e Cultura  >  Current Article

“Sicilia your happy Island”, la Regione rilancia l’immagine dell’Isola nel mondo

By   /  17 Giugno 2020  /  No Comments

    Print       Email

“Gialla come il sole, blu come le sue acque profonde, arancione come i suoi agrumi, verde come il suo territorio, azzurra come il cielo, rossa come il fuoco.I colori della Sicilia in un’immagine”. Così viene descritto il nuovo logo che servirà a pubblicizzare l’immagine della Sicilia nel mondo. “Sicilia your happy Island“. si chiama il nuovo logo che sarà presente nelle campagne pubblicitarie per il rilancio dell’immagine dell’Isola nel panorama turistico internazionale.

Obiettivo è ripartire in seguito all’emergenza Covid provando a rilanciare l’essenza della Sicilia, una terra ricca di arte e attrazioni. L’iniziativa è stata presentata dall’assessore regionale del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo, Manlio Messina. “Abbiamo anticipato un po’ i tempi – ha detto nel corso di una conferenza stampa a Villino Florio all’Olivuzza e andata in onda anche sui social sulla pagina ufficiale di Visit Sicily -. Avevamo deciso di presentare il tutto alla prima fiera internazionale di ottobre a Rimini, ma abbiamo voluto dare un messaggio di ottimismo e positività. Sicilia isolata dopo il Covid? Questo è un tema fondamentale che stiamo affrontando. Il governo nazionale non può continuare su queste linee, lo stesso discorso vale per Alitalia. Siamo pronti a fare le barricata laddove ce ne fosse la necessità”.

Messina ha anche annunciato lo stanziamento di un fondo da 75 milioni che sarà presentato nel corso della prossima settimana. Il fondo, come ha anticipato l’assessore al turismo, consentirà di beneficiare di agevolazioni per chi vorrà visitare la Sicilia, ma anche per gli stessi siciliani che si muoveranno nelle varie parti dell’isola. “Nel 2020 punteremo molto anche sul turismo di prossimità”, ha aggiunto Messina che era accompagnato dal neo assessore ai Beni culturali e all’Identità siciliana, Alberto Samonà. “Pensiamo costantemente ai luoghi della Sicilia ed ai suoi visitatori – ha detto Samonà -. Il brand Sicilia conferma la sua forza, la sua grandezza. Noi non vendiamo un prodotto, ma offriamo a tutti la nostra storia e la nostra cultura, la nostra identità. Abbiamo il grande compito di fare in modo che tutti ricordino la Sicilia, non per la mafia, ma per la Valle dei Templi, il teatro antico di Taormina, Selinunte, Palermo, Catania, Messina ed Enna. La Sicilia è questo”.

The following two tabs change content below.

calatafimisegestanews

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.
    Print       Email

About the author

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Blog Calatafimi Segesta News ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001, non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale.
    L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.

  • La responsabilità dei contenuti pubblicati, compresi i contenuti importati da siti web esterni ricade esclusivamente sui rispettivi autori. La consultazione delle informazioni e l’utilizzo dei servizi offerti da questo blog costituisce accettazione esplicita del Disclaimer.

    Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
    Saranno immediatamente rimossi.

  • Pubblicità




You might also like...

Calatafimi Segesta: installati nuovamente i banner decorativi al Belvedere F. Vivona

Read More →