Loading...
You are here:  Home  >  Calatafimi-Segesta  >  Current Article

Sicilia, firmato il decreto carburanti. I nuovi impianti devono avere ricariche elettriche

By   /  23 Dicembre 2018  /  No Comments

    Print       Email

Carburanti alternativi in tutti i nuovi impianti di distribuzione e passaggio dalla Regione ai comuni delle competenze per la procedura di apertura di alcuni impianti. Sono queste in estrema sintesi le novità contenute nel decreto carburanti firmato dall’Assessore regionale alle Attività produttive Mimmo Turano.

Il decreto, che recepisce le più recenti novità legislative nazionali in tema di presenza di più tipologie di carburanti, sancisce l’obbligo per i nuovi impianti o per quelli esistenti sottoposti a ristrutturazione di prevedere la presenza oltre delle benzine e dei gasoli tradizionali anche dei carburanti alternativi, a minore impatto ambientale. Saranno dunque obbligatori nei nuovi impianti i distributori di metano, anche in esclusiva modalità self service, e i punti di ricarica elettrica.

 

Non saranno soggetti all’obbligo di installazione – si legge nel decreto – i distributori localizzati nei comuni privi di impianti di distribuzione di carburante e nelle isole minori mentre al fine di promuovere l’uso di carburanti a basso impatto ambientale sarà consentita l’apertura di distributori mono prodotto che oltre ad erogare gas naturale (GNC e GNL) dovranno obbligatoriamente dotarsi di nuovi punti di ricarica elettrica.

Le nuove norme saranno particolarmente stringenti per le province di Palermo e Siracusa, i cui capoluoghi negli ultimi anni hanno ripetutamente sforato il limite delle concentrazioni di polveri sottili (PM10). I distributori di queste due province che hanno erogato benzina e gasoli per più di 10 milioni di litri nel 2015 e per più di 5 milioni di litri nel 2017 dovranno obbligatoriamente presentare, entro la fine del 2018 i primi e del 2020 i secondi, un progetto di potenziamento dell’impianto per dotarsi di infrastrutture di ricarica elettrica e di distribuzione di metano. L’inosservanza del termine comporterà la revoca della concessione o dell’autorizzazione.

Il provvedimento firmato dall’assessore Turano prevede anche alcune semplificazioni amministrative in tema di sospensione temporanea dell’attività e un significativo passaggio di competenze dalla Regione ai comuni che adesso avranno il compito di rilasciare le autorizzazioni per gli impianti industriali e quelli ad uso privato.

“Dopo l’avvio dell’anagrafe dei carburanti – evidenzia l’esponente della giunta Musumeci – che ci consente una razionalizzazione del sistema, compiamo un passo decisivo nell’ammodernamento della rete di distribuzione. Con questo decreto ci avviamo verso una rete dagli standard europei: più ‘green’, a tutela dei consumatori e della salute dei siciliani ma anche più semplice, senza le pastoie burocratiche che nel passato hanno reso la gestione del settore elefantiaca e insostenibile per gli uffici regionali” conclude l’assessore.

The following two tabs change content below.

calatafimisegestanews

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.
    Print       Email

About the author

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.

  • Il Blog Calatafimi Segesta News ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001, non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale.
    L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.

  • La responsabilità dei contenuti pubblicati, compresi i contenuti importati da siti web esterni ricade esclusivamente sui rispettivi autori. La consultazione delle informazioni e l’utilizzo dei servizi offerti da questo blog costituisce accettazione esplicita del Disclaimer.

    Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
    Saranno immediatamente rimossi.

You might also like...

A Calatafimi Segesta il 1° raduno Mountain bike organizzato dalla ASD Calatafimi Segesta Bike

Read More →