Loading...
You are here:  Home  >  Tecnologia  >  Current Article

CALATAFIMI IN GAME: FIFA 15

By   /  15 Ottobre 2014  /  No Comments

    Print       Email

 

Recentemente ho testato un gioco che è spesso oggetto di discussione tra i ragazzi e che non vedevo l’ora di provare sinceramente, ovvero FIFA 15 (la demo).

Partiamo dall’avvio del gioco sempre rimasto lo stesso, con la scelta della lingua prima di cominciare effettivamente, e da quell’insostituibile voce che sussurra “EA sport it’s in the game”, appare uno sfondo del solito Messi prima di iniziare e fin qui nulla di nuovo, ma che fa parte dell’essenza di casa Electronic Arts e che continua a non dispiacere.

Ma accediamo al menù:

Molto semplice e intuitivo, con una griglia formata da icone rettangolari, però con colori troppo cupi per i miei gusti. La scelta di inserire rettangoli in tutto il menù mi riporta a vecchi modelli di PES (che prossimamente proverò a recensire) in cui si ci disperdeva anche un po’.

Infatti nella gestione della rosa tutto appare molto schematizzato ma poco duttile e veloce per le mie scarse intenzione di gioco, dalla scelta personalizzata del modulo ad una predisposizione della rosa, il vero problema proviene da una mancanza della spiegazione dei vari tasti che mi indicherebbero cosa o non possiamo fare nell’impostazione, perché una volta capito la corrispondenza di ognuno di essi; difficoltà non ne esisterebbero. Spero che sia tutto più chiaro nella versione completa del gioco.

Adesso però passiamo ai fatti, dopo aver fatto svariate partite ecco a caldo cosa ne penso:

Grafica migliorata all’interno dello stadio.

Il manto d’erba mette imbarazzo alle vecchie generazioni del gioco, il pubblico sembra concepito meglio sia graficamente che nel tifo in base alle occasioni della partita. EA ha dichiarato che nel gioco completo vedremo addirittura scenografie durante la partita, anche se onestamente non so se era disponibile nella demo, perché durante i matches non ho avuto occhi se non per il gameplay.

Peccato per i giocatori che ancora non tutti o almeno non i più forti corrispondono alla realtà, voci sostengono che la grafica “più arretrata” permetta un impatto dinamico durante la partita di maggior rilievo, fatto sta che le situazioni cinematografiche non sono proprio un granché e si preferisce saltarle.

Però che gameplay!

Dopo un anno, anche solo nella demo ho visto un gioco rivoluzionato, con un miscuglio di nuovi e vecchi concetti che danno spazio alla fantasia e velocizzano le manovre di gioco, ecco in cosa è cambiato maggiormente:

L’intelligenza artificiale che supporta FIFA 15 rende tutto il gioco molto realistico, creando marcature a uomo e sovrapposizioni in base alla direzione in cui ci stiamo muovendo.

Altro aspetto fondamentale il controllo palla, articolato perché “imperfetto” e veloce allo stesso tempo, bisogna essere bravi a capire a che velocità e direzione andare sennò il computer crea i presupposti per un catenaccio e contropiede rapido che mette in difficoltà qualunque difesa.

Da lì sottolineiamo proprio il controllo palla che si differenzia in base al giocatore e alle sue caratteristiche fisiche e tecniche: da un velocista con  allungo progressivo e dal controllo impeccabile come Messi, ad uno più lento ma che da tempo di creare giocate di alta classe come quelle di Ibrahimovic.

A rispolverare i vecchi metodi di gioco dei suoi predecessori ritorna lo spalla a spalla per tenere palla, cosa che non riusciva più a FIFA 14.

La difesa è stata semplificata anche nella versione “tattica” e mi dispiacerebbe vederla così di poca dedizione anche nella versione completa.

Nel complessivo un FIFA che anche quest’anno si mette bene in mostra.

 

VOTO: 8,5/10

The following two tabs change content below.

Nicolas Catalano

Ultimi post di Nicolas Catalano (vedi tutti)

    Print       Email
  • Il Blog Calatafimi Segesta News ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001, non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale.
    L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.

  • La responsabilità dei contenuti pubblicati, compresi i contenuti importati da siti web esterni ricade esclusivamente sui rispettivi autori. La consultazione delle informazioni e l’utilizzo dei servizi offerti da questo blog costituisce accettazione esplicita del Disclaimer.

    Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
    Saranno immediatamente rimossi.

You might also like...

Bando regionale per le start-up innovative, l’annuncio dell’assessore Turano

Read More →