Loading...
You are here:  Home  >  Ambiente  >  Current Article

Scuolabus a pedali, i bambini si divertono e i genitori non devono più prendere l’auto

By   /  1 Giugno 2019  /  No Comments

    Print       Email

Il progetto è stato creato in Francia, dove funziona in diverse piccole e medie città. Ma anche in Italia ci sono casi di intere classi di alunni che sono prelevati a casa e vanno a scuola con il bus a pedali. Insieme.

 

SCUOLABUS A PEDALI

Tutto è iniziato in Francia. Grazie a un giovane studente universitario, Amaury Piquiot, che ha lanciato il progetto dello Scuolabus a pedali grazie a una raccolta di fondi con il crowdfunding. I bambini vengono presi a casa e portati a scuola con questo mezzo di locomozione molto particolare, un vero bus a pedali, che crea e ricorda un’atmosfera gioiosa, da luna park.

Lo Scuolabus a pedali è diventato così un nuovo modello di mobilità per i giovanissimi studenti e per le loro famiglie in diversi comuni della Francia, come Rouen e Louviers, dove è addirittura gratuito grazie a un investimento dell’amministrazione comunale. Così a Malmö, in Svezia, il servizio Scuolabus viene offerto a tutte le famiglie che hanno figli che frequentano gli asili nido.

 

VANTAGGI SCUOLABUS A PEDALI

E in Italia? Premesso che abbiamo lo stupido e sprecone record di genitori che accompagnano i figli a scuola puntualmente in auto, lo Scuolabus a pedali è partito in alcune scuole di Milano, Torino e Roma. E ha avuto un enorme successo, anche per gli effetti a catena che genera. Primo: le famiglie sono liberate dal peso di accompagnare i figli a scuola. Secondo: i bambini si divertono e imparano a usare mezzi condivisi, mentre fanno una preziosa attività fisica. Terzo: si riducono traffico e inquinamento. Tutto in un solo colpo.

Le piccole passeggere e i piccoli passeggeri sono entusiasti di andare e tornare da scuola con questo mezzo che può contenere fino a 12 bambine e bambini: La bici che li guida ha un meccanismo a pedalata assistita in modo da non far stancare troppo il ciclista che conduce. Le foto e il video sono ricchi di allegria e serenità. Potrebbe essere un ottimo incentivo per la mobilità sostenibile anche in Italia con il potenziamento della rete ciclabile.

The following two tabs change content below.

calatafimisegestanews

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.
    Print       Email

About the author

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.

  • Il Blog Calatafimi Segesta News ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001, non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale.
    L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.

  • La responsabilità dei contenuti pubblicati, compresi i contenuti importati da siti web esterni ricade esclusivamente sui rispettivi autori. La consultazione delle informazioni e l’utilizzo dei servizi offerti da questo blog costituisce accettazione esplicita del Disclaimer.

    Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
    Saranno immediatamente rimossi.

You might also like...

Votazione social in corso: il gruppo “Amunì Calatafimi” al contest artistico a squadre di CambiaMenti.

Read More →