Loading...
You are here:  Home  >  Ambiente  >  Current Article

Rischio aumento tasse rifiuti da aprile in Sicilia, l’allarme lanciato dalla Regione

By   /  4 Marzo 2020  /  No Comments

    Print       Email

“Una slavina di notevoli dimensioni che allargherà il divario tra le regioni del Sud e quelle del Nord” e con il probabile aumento di costi e tariffe. E’ l’allarme lanciato dall’assessore regionale all’Ambiente, Alberto Pierobon, che in conferenza stampa, a Palazzo Orleans, ha contestato il nuovo metodo tariffario per i rifiutideliberato lo scorso ottobre dall’Arera e che dovrà essere applicato dalle autorità d’ambito e dagli enti territorialmente competenti in tutt’Italia a partire da fine aprile.

Un metodo tributario vincolante che, per l’assessore Pierobon, “va bene per regioni come La Lombardia, il Veneto o l’Emilia Romagna ma non va bene per la Sicilia, così come per la Campania e la Calabria”. “Questo metodo comporterà diversi problemi e avrà effetti devastanti – ha detto l’assessore – Noi avevamo chiesto un rinvio di un anno ma negli incontri avuti con l’Arera non ci sono state prospettate modifiche alla delibera”.

E ancora: “Non esiste l’applicazione militaresca di questo metodo bocconiano, come si sta cercando di fare”. “Abbiamo scritto al ministro Boccia e al ministro dell’Ambiente Costa – ha aggiunto l’assessore – Siamo entrati negli aspetti di merito, che se applicati alla lettera porterebbero a effetti di divaricazione rispetto al Nord. Sono disposto a confrontarmi con chiunque, gli esperti lo sanno”. L’assessore ha riunito a Palazzo Orleans i responsabili delle Srr e delle autorità d’ambito per affrontare il tema, alla presenza del dirigente del dipartimento Salvatore Cocina, della dirigente regionale Patrizia Valenti e del segretario generale dell’Anci Sicilia, Mario Alvano.

The following two tabs change content below.

calatafimisegestanews

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.
    Print       Email

About the author

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Blog Calatafimi Segesta News ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001, non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale.
    L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.

  • La responsabilità dei contenuti pubblicati, compresi i contenuti importati da siti web esterni ricade esclusivamente sui rispettivi autori. La consultazione delle informazioni e l’utilizzo dei servizi offerti da questo blog costituisce accettazione esplicita del Disclaimer.

    Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
    Saranno immediatamente rimossi.

  • Pubblicità




You might also like...

Che cosa non potremo ancora fare, a partire dal 3 giugno

Read More →