Loading...
You are here:  Home  >  Ambiente  >  Current Article

Piano rifiuti della Regione Sicilia: via libera ai termovalorizzatori

By   /  17 Ottobre 2019  /  No Comments

    Print       Email

Si riapre la partita dei termovalorizzatori in Sicilia – lo scrive l’edizione online di Repubblica Palermo– Il governo regionale, rispondendo ad alcune osservazioni fatte dai tecnici del ministero dell’Ambiente qualche mese fa, apre all’inserimento di questi impianti nel piano rifiuti, accogliendo di fatto le norme previste nel decreto Sblocca Italia del governo Renzi che prevede “almeno due inceneritori nell’Isola” che dovrebbero sorgere ella provincedi Palermo e Catania.

Anche se poi, con un escamotage, si rinvia a una nuova analisi del reale fabbisogno di incenerimento, comunque Palazzo d’Orleans per la prima volta inserisce questi impianti nel suo piano.

Lo scorso inverno i tecnici del ministero dell’Ambiente, guidato dal 5Stelle Sergio Costa, avevano inviato una serie di osservazioni al piano rifiuti regionale (che deve essere approvato a Roma). Le principali osservazioni riguardavano proprio il mancato inserimento dei termovalorizzatori nella pianificazione regionale “come previsto dal decreto Sblocca Italia”.

Uscita la notizia dei rilievi, si era accesa subito la polemica politica, con i 5Stelle che chiedevano al ministro una “ispezione” interna al ministero sulla “manina” che aveva inserito l’obbligo di prevedere gli inceneritori. Lo stesso ministro intervenne annunciando ispezioni e assicurando che l’allora governo gialloverde non avrebbe mai autorizzato un impianto del genere in Sicilia. Peccato però che tecnicamente le osservazioni non siano state mai ritirate, né sia stato varato un nuovo decreto legge per correggere lo Sblocca Italia.

Fonte BagheriNews

The following two tabs change content below.

calatafimisegestanews

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.
    Print       Email

About the author

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.

  • Il Blog Calatafimi Segesta News ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001, non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale.
    L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.

  • La responsabilità dei contenuti pubblicati, compresi i contenuti importati da siti web esterni ricade esclusivamente sui rispettivi autori. La consultazione delle informazioni e l’utilizzo dei servizi offerti da questo blog costituisce accettazione esplicita del Disclaimer.

    Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
    Saranno immediatamente rimossi.

You might also like...

Calatafimi Segesta “compostaggio domestico per tutti”: approvato il nuovo regolamento sul compostaggio domestico

Read More →