Loading...
You are here:  Home  >  Arte e Cultura  >  Current Article

Nasce al Segesta Parking Archeodromo Elima Doll, la bambola di Segesta.

By   /  4 Luglio 2019  /  No Comments

    Print       Email

Da un’idea di un’artigiana calatafimese, Caterina Bruccoleri, nasce al Segesta Parking Archeodromo, Elima Doll, la mascotte dell’area di sosta e servizi turistici. A rendere particolare l’idea è la storia appositamente costruita ed associata ad Elima Doll. 

Caterina Bruccoleri commenta così: “Ho pensato di creare una mascotte da presentare alle migliaia di visitatori del Parco Archeologico di Segesta, così, sfruttando materiali di riciclo e il mio lavoro da artigiana, è nata Elima Doll. La sua storia è strettamente collegata con quella del popolo Troiano-Elimo ed è la seguente:” 

“Il popolo troiano, in fuga dopo la sconfitta subita durante la battaglia di Troia, guidato da Enea, sbarcò in Sicilia occidentale. Intraprese qui un lungo ed estenuante cammino alla ricerca di un’area adatta alla nascita di quella che diventò la splendente e ricca città di Segesta. Durante il cammino non mancarono le difficoltà che misero a dura prova uomini, donne, anziani e bambini. Un giorno proprio quest’ultimi, stremati dal lungo viaggio, iniziarono a rallentare pesantemente il gruppo. Non riuscendo più ad andare avanti l’anziana artigiana del popolo, decise di creare per tutti i bambini una bambola. Il risultato fu risolutivo. La bambola riuscì, quasi magicamente, a distrarre i bambini dalle fatiche del viaggio infondendo nuova forza vitale per procedere nel cammino. Diventati grandi quei bambini utilizzarono la bambola come simbolo di vitalità, coraggio, forza e speranza. Così nacque Elima Doll.”

 

Una storia interamente inventata ma verosimile. Una storia che piace ai visitatori che possono così tornare a casa con un souvenir particolare di Segesta che racchiude il fascino dell’artigianato locale e di un racconto che colpisce la fantasia.

Elima Doll è creata interamente a mano con i colori Elimi e con materiali di riciclo. La bambola viene consegnata con la storia in diverse lingue ed è disponibile in diverse colorazioni ognuna delle quali rappresenta un qualcosa:

CARATTERISTICHE
I suoi occhi azzurri rappresentano il nostro mare e il nostro cielo.
La variazione dei colori dei capelli rappresenta i diversi colori di
una Sicilia variegata: 
il giallo siciliano (energia) rappresenta
i limoni, il melone giallo, la mimosa, il nostro sole;
il rosso siciliano (creatività attiva) rappresenta
il vino e l’ispirativo tramonto siciliano ;
il marrone (salute) rappresenta
la vita attraverso la terra e i colli siciliani
il verde (vitalità) rappresenta
la natura incontaminata dei nostri paesaggi e l’olio siciliano 
l’arancione (equilibrio felicità) rappresenta
le arance e i fichi d’india siciliani
fucsia (coraggio) rappresenta
lo sbocciare dei fiori siciliani.

Un’idea originale che porta l’artigianato locale in giro per il mondo. 

 

The following two tabs change content below.

calatafimisegestanews

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.
    Print       Email

About the author

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.

  • Il Blog Calatafimi Segesta News ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001, non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale.
    L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.

  • La responsabilità dei contenuti pubblicati, compresi i contenuti importati da siti web esterni ricade esclusivamente sui rispettivi autori. La consultazione delle informazioni e l’utilizzo dei servizi offerti da questo blog costituisce accettazione esplicita del Disclaimer.

    Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
    Saranno immediatamente rimossi.

You might also like...

Problema rifiuti: polo tecnologico di Castelvetrano, si firma il contratto per l’affitto e continua l’iter per l’impianto di Calatafimi

Read More →