Loading...
You are here:  Home  >  Politica  >  Current Article

Mazara. Dopo il premio letterario il sindaco Cristaldi anticiperà anche il festino di San Vito?

By   /  5 Febbraio 2019  /  No Comments

    Print       Email

Le amministrative sono ancora lontane, ma è già tempo di spendere danari dei cittadini per farsi propaganda elettorale. Anche quando non ci si può ricandidare, come nel caso del sindaco uscente Nicola Cristaldi, non si perde occasione – a rischio di cadere nel ridicolo – per realizzare iniziative ancor prima della loro data naturale. È il caso della terza edizione del ‘Premio letterario Mazara narrativa opera prima’. Questa manifestazione si è sempre tenuta ad agosto, sia nel 2015 che nel 2017, ma la terza edizione no è stata anticiapata al 10 e 11 maggio 2019. Siccome si vota a fine maggio perché rinunciare, prima della scadenza del secondo ed ultimo mandato, a distribuire un poco di ‘picciuli’ e accontentare altre clientele?

ANTICIPIAMO PURE IL ‘FISTINO DI SANTU VITU’ E ‘L’OSCAR DELLO SPORT’ – A questo punto, vista la faccia di bronzo del primo cittadino, perché non anticipare l’agostano ‘fistino di santu Vitu’ a pasquetta? Si potrebbe fare anche meglio: spostiamo al primo maggio ‘L’oscar dello sport’, premio di ‘importanza internazionale’ che tutto il mondo ci invidia, istituito proprio durante la sindacatura Cristaldi, e svolto sempre ad agosto.

IL ‘TITOLO GRATUITO’ COSTA AI MAZARESI 4.500 EURO – Nell’attesa di altre ‘illuminate’ anticipazioni di eventi e kermesse, allo scrittore Salvatore Di Giorgi – consulente a ‘titolo gratuito’ (D. S. n. 192 del 14/11/2018), con l’incarico di presidente/direttore artistico del premio letterario – ciò che non giunge dalla porta, e cioè il danaro, rientra dalla finestra. ‘L’attività’ (magia delle parole) dei componenti della giuria, infatti, prevede un ‘compenso forfettario’. E a quanto ammonta questo ‘incarico gratuito/compenso forfettario’? Quattromila 500 euro per il presidente/direttore artistico (Di Giorgi per l’appunto) e 500 euro ciascuno per gli altri componenti, oltre che: vitto, alloggio e transfert da e per l’aeroporto di Trapani, rigorosamente gratuiti.

27 MILA 500 EURO IN TUTTO – L’impegno complessivo di spesa, per la fantasmagorica operazione culturale, comprende: realizzazione antologia, sei premi in danaro per i primi tre classificati nelle due sezioni del premio stesso, ospitalità, pubblicità e stampa, il tutto per la modica cifra di 27 mila 500 euro (preventivo di massima). Il percorso amministrativo del ‘premio anticipato’ la potete leggere qui e prende il via con la deliberazione di Giunta Comunale – n. 174 del 29/11/2018.

DI ‘URGENTE’ C’È SOLO LA CAMPAGNA ELETTORALE (INIZIATA MALE GIA’ A NOVEMBRE) – Gli atti di Giunta e del sindaco – vista l’assoluta strategicità per la vita di tutti i cittadini mazaresi di questo premio letterario, tanto importante che si svolge un anno si e l’altro no – sono incominciati già a novembre 2018 per proseguire fino a fine anno. In particolare la rinuncia e, poi, la sostituzione di un membro della giuria è stata notificata la vigilia di natale, il 24. E ha fulmineamente prodotto un indefesso lavoro della macchina amministrativa, pure il 31 dicembre. Proprio l’ultimo dell’anno, con la seguente determina (D. S. n. 225 del 31-12-18) il primo cittadino in persona ha: “Ritenuto, pertanto, urgentissimo formalizzare la nuova giuria – si legge nella determina – vista la brevità dei tempi per l’individuazione dei vincitori del concorso (che concorso non è, ma semplicemente un premio) … determina” di nominare un altro componente di giuria.

IN PREMIO SCULTURE E PIATTI HAJTO ‘PI’ TTUTTI’ – “Una riproduzione del monumento al pescatore e un piatto in ceramica creazione dell’artista Hajto” per il vincitore – recita l’art. 7 ‘premi delle sezioni’ del bando – più 500 euro in danaro ed altro già descritto sopra; ‘un’opera Hajto’ sempre ‘in ceramica’ per i secondi e terzi classificati – e chi potrebbe sorprendersi del contrario – che porteranno a casa anche rispettivamente anche 300 e 200 euro in contanti. Del continuo ed imperterrito conflitto d’interessi del primo cittadino ‘Hajto’ nessuno, però, continua a curarsi. Gratis che siano le sue elargizioni in ceramica, queste ultime producono – e hanno prodotto in dieci anni di sindacatura – un costo legato all’acquisto delle materie prime ed un vantaggio economico al sindaco, anche solamente pubblicitario, che – lo ricordiamo – ha un’azienda produttrice di tali manufatti dalla quale percepisce ulteriori redditi come già descritto in questo articolo di Tp24.it.

Alessandro Accardo Palumbo
www.facebook.com/AlessandroAccardoPalumbo
Twitter: @AleAccardoP

The following two tabs change content below.

calatafimisegestanews

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.
    Print       Email

About the author

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.

  • Il Blog Calatafimi Segesta News ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001, non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale.
    L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.

  • La responsabilità dei contenuti pubblicati, compresi i contenuti importati da siti web esterni ricade esclusivamente sui rispettivi autori. La consultazione delle informazioni e l’utilizzo dei servizi offerti da questo blog costituisce accettazione esplicita del Disclaimer.

    Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
    Saranno immediatamente rimossi.

You might also like...

A Calatafimi Segesta la “Notte dei Tesori Calatafimesi”. Notte bianca fra festa e cultura

Read More →