Loading...
You are here:  Home  >  Economia  >  Current Article

Limite ai pagamenti in contante, le novità da luglio: cosa cambia e multe salate per chi sgarra

By   /  18 Giugno 2020  /  No Comments

    Print       Email

Nella riforma del fisco, il governo pone nuovi limiti ai pagamenti in contanti. Dal prossimo 1° luglio, infatti, la soglia per l’utilizzo del contante viene ridotta a 1.999,99 euro, che dal  1° gennaio 2022 scenderanno fino a mille. È uno dei punti fondamentali del cosiddetto “piano Colao” per contrastare l’evasione fiscale. Assumono, invece, un ruolo sempre più centrale i pagamenti digitali. La sanzione per chi sgarra può arrivare fino a 50 mila euro per operazione.

La legge di Bilancio approvata a dicembre 2019 contiene già la stretta sull’uso del contante. La Finanziaria per il 2020 prevede una progressiva riduzione dell’uso del contante per pagamenti di beni e servizi. Nello specifico a partire dal 1° luglio di quest’anno il tetto massimo di spesa in contanti sarà di 1999,99 euro. Chi avesse necessità di cifre maggiori dovrà utilizzare strumenti di pagamento tracciabili dal Fisco, come bancomat, carta di credito, assegni e bonifici.

Ma non è finita qui, perché dal 1° gennaio 2022 il limite massimo di uso dei contanti per acquisti di beni e servizi scenderà ulteriormente fino a 999,99 euro. Anche qui, oltre questa cifra si dovranno utilizzare, carte, assegni o bonifici.

Dai 2000 euro in su, quindi, ci sarà l’obbligo di utilizzare strumenti tracciabili dal Fisco. Il limite riguarda sia chi riceve il denaro, sia chi effettua il pagamento, e riguarda anche le donazioni e i prestiti, seppur tra familiari.

Nessun limite invece per i versamenti e i prelievi fatti sul proprio conto corrente, dal momento che non si tratta di trasferimento di denaro tra soggetti diversi , né per i pagamenti rateizzati in contanti come, ad esempio, le cure dentistiche.

Le sanzioni amministrative previste per chi sgarra sono molto pesanti. Le multe, infatti, andranno da un minimo di 3.000 euro a un massimo di 50.000 euro a seconda della gravità dell’infrazione. Si ricordi che nella violazione sono coinvolti entrambi gli attori, ovvero chi effettua il pagamento e chi lo riceve.

Fonte GDS

The following two tabs change content below.

calatafimisegestanews

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.
    Print       Email

About the author

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Blog Calatafimi Segesta News ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001, non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale.
    L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.

  • La responsabilità dei contenuti pubblicati, compresi i contenuti importati da siti web esterni ricade esclusivamente sui rispettivi autori. La consultazione delle informazioni e l’utilizzo dei servizi offerti da questo blog costituisce accettazione esplicita del Disclaimer.

    Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
    Saranno immediatamente rimossi.

  • Pubblicità




You might also like...

Calatafimi Segesta: installati nuovamente i banner decorativi al Belvedere F. Vivona

Read More →