Loading...
You are here:  Home  >  Internazionali  >  Current Article

L’Europa crea il ‘pass Covid’ per tornare a viaggiare: a giugno la possibile entrata in vigore

By   /  18 Marzo 2021  /  No Comments

    Print       Email

La proposta della Commissione domani riceverà il via libera dei commissari, ma per entrare in vigore dovrà essere approvata da Consiglio e Parlamento. L’iniziativa è parte di un pacchetto più ampio che riguarda un approccio coordinato alla revoca delle misure di contenimento del virus

Si chiamerà ‘Digital Green certificate’, sarà legalmente vincolante e consentirà ai cittadini europei di tornare a viaggiare. L’Unione europea ha messo a punto il documento digitale e interoperabile che, oltre ai dati sull’inoculazione, conterrà quelli sui test eseguiti o di eventuali anticorpi sviluppati a seguito della malattia. Un certificato sviluppato su proposta della Commissione europea che domani riceverà il via libera dal collegio dei commissari. Se tutto andrà bene, il pass dovrebbe essere già in vigore agli inizi di giugno, ma affinché questo sia possibile occorre svolgere ancora molto lavoro tecnico e, naturalmente, serve l’approvazione da parte del Consiglio e del Parlamento europeo.

epa08284365 European Commission President Ursula Von Der Leyen gives a joint press conference with European Council President Charles Michel after a conference call with European leaders on Coronavirus, COVID-19, at the European Council, Brussels, Belgium, 10 March 2020. EPA/STEPHANIE LECOCQ

Il pass Covid, iniziativa per salvare le vacanze estive, rispetterà in pieno la politicasul trattamento dei dati personali ed il suo formato sarà tale da non consentire discriminazioni. L’iniziativa è parte di un pacchetto più ampio che riguarda un approccio coordinato alla revoca delle misure di contenimento del virus, tema che sarà ripreso anche al vertice europeo dei leader del 25 e 26 marzo, come si legge nelle linee guida per preparare la bozza di conclusioni. Lo strumento, dal quale trarranno beneficio anche i cittadini non vaccinati, avrà carattere temporaneo e sarà sospeso una volta che l’Organizzazione mondiale della sanitàavrà dichiarato la fine della pandemia da Covid-19.

Il primo Paese al mondo a mettere a punto il passaporto per il Covid è stato Israele, che proprio grazie al Green Pass ha ricominciato a riaprire ristoranti, stadi, palestre e luoghi del tempo libero. Tel Aviv ha poi stipulato un accordo bilaterale con la Grecia per cui i rispettivi cittadini, se in possesso del documento che accerta la vaccinazione o la guarigione da Covid-19, potranno viaggiare liberamente nei due Paesi.

La proposta si era fatta strada in Europa già alcune settimane fa e, seppure inizialmente con molte divergenze, l’approvazione che arriverà domani segna il raggiungimento di un’intesa tra i Paesi. Già nei giorni scorsi la commissaria europea agli Affari Interni Ylva Johansson aveva rimarcato che il pass consentirà di “abolire” alcune delle restrizioni di viaggio attualmente in vigore nell’Ue, perché permetterà a chi lo mostra di dimostrare che ha “fatto un test Pcr” con esito negativo, oppure che ha “anticorpi” contro il coronavirus Sars-CoV-2, oppure ancora che è stato “vaccinato” contro Covid-19. Il certificato, aveva aggiunto Johansson, consentirà di dimostrare in modo semplice, “mostrando il proprio smartphone, che si è a rischio molto basso di trasmettere il virus“.

The following two tabs change content below.

calatafimisegestanews

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.
    Print       Email

About the author

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Blog Calatafimi Segesta News ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001, non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale.
    L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.

  • La responsabilità dei contenuti pubblicati, compresi i contenuti importati da siti web esterni ricade esclusivamente sui rispettivi autori. La consultazione delle informazioni e l’utilizzo dei servizi offerti da questo blog costituisce accettazione esplicita del Disclaimer.

    Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
    Saranno immediatamente rimossi.

  • Pubblicità




You might also like...

AstraZeneca, Draghi: “Domani riprendono le somministrazioni”

Read More →