Loading...
You are here:  Home  >  Notizie nazionali  >  Current Article

La Regione ripara settanta strade provinciali. Falcone: “Mille posti di lavoro”

By   /  7 Marzo 2019  /  No Comments

    Print       Email

La Regione corre in aiuto degli enti intermedi siciliani e mette a punto un piano da 102 milioni per 70 interventi di manutenzione nelle strade provinciali. Interessato il territorio di tutti i liberi consorzi e città metropolitane dell’isola e daranno lavoro, secondo le previsioni dell’assessore Marco Falcone, “a un migliaio di persone“.

Si tratta di interventi finanziati con risorse provenienti dal Patto per il Sud, grazie alla riprogrammazione, e Accordi di programma quadro, per un ammontare di un milione-un milione e mezzo ciascuno, con picchi da tre-quattro milioni per quelli più incisivi. In alcuni casi i fondi saranno gestiti dalle Province, in altri direttamente dalla Regione.

A Palermo e provincia sono undici gli interventi in programma, per uno stanziamento che ammonta a circa 17.2 milioni di euro. A Catania si svolgeranno lavori per 16,6 milioni, distribuiti su otto interventi. Nella Città metropolitana di Messina verranno effettuati nove interventi per 17,2 milioni, tanti quanti a Trapani, sebbene qui la cifra stanziata ammonti a 13,5 milioni.

Nell’Agrigentino lo stanziamento più basso, per un ammontare di 3,4 milioni, che serviranno a coprire le spese di quattro interventi. Ben dieci, invece, gli interventi nel territorio del Libero consorzio di Caltanissetta, per uno stanziamento di 6,5 milioni di euro. A Enna e provincia arrivano 8,1 milioni di euro per otto interventi: praticamente una media di un milione a cantiere. A Ragusa sei interventi con uno stanziamento da 5,2 milioni. Nel Libero consorzio di Siracusa, infine, cinque interventi per 11,1 milioni.

Gli enti intermedi sono stati di fatto annullati, così abbiamo assistito all’azzeramento dei servizi– afferma l’assessore regionale alle Infrastrutture e Trasporti Marco Falcone, per questo motivo abbiamo deciso la stipula di una convenzione con le ex Province“. La Regione si sostituisce agli enti, dunque, e subentrerà in tutto il percorso di realizzazione degli interventi, dalla progettazione, tramite l’ufficio speciale costituito dalla giunta Musumeci, all’esecuzione dei lavori, facendo riferimento al Genio civile: “Crediamo di potere mandare i lavori in gara nel giro di cinque mesi – afferma Falcone –, ma contiamo che una ventina possano iniziare iniziare nei prossimi entro 120 giorni“.

The following two tabs change content below.

calatafimisegestanews

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.
    Print       Email

About the author

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.

  • Il Blog Calatafimi Segesta News ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001, non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale.
    L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.

  • La responsabilità dei contenuti pubblicati, compresi i contenuti importati da siti web esterni ricade esclusivamente sui rispettivi autori. La consultazione delle informazioni e l’utilizzo dei servizi offerti da questo blog costituisce accettazione esplicita del Disclaimer.

    Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
    Saranno immediatamente rimossi.

You might also like...

Benzina, prezzo alle stelle a Pasqua: aumenti fino a 5,5 euro per un pieno

Read More →