Loading...
You are here:  Home  >  Costume e Società  >  Current Article

Irpef, addio all’addizionale in Sicilia: meno tasse per contribuenti

By   /  23 Gennaio 2020  /  No Comments

    Print       Email

La Sicilia dice addio all’addizionale Irpef per l’anno di imposta 2019. Quest’anno i contribuenti dell’Isola pagheranno solo l’aliquota regionale pari all’1,23 per cento.

È così che si chiude una lunga fase, cominciata nel 2011, quando per fare fronte ai debiti del sistema sanitario la Regione fece leva sull’addizionale Irpef, scaricando così gli oneri sulle tasche dei contribuenti. Già due anni fa, il governo ritoccò al ribasso la maggiorazione dell’addizionale, che quest’anno viene del tutto azzerata.

«E’ stato portato a compimento il lungo percorso di risanamento, già riconosciuto dalle agenzie di rating, in particolare in materia sanitaria, da due anni si è passati alla riduzione dell’opposizione fiscale varata nel 2017 – dice all’ANSA l’assessore regionale all’Economia, Gaetano Armao – La Sicilia non è più il luogo della tassazione  maggiorata, il che ci consente di puntare con forza sulle misure di fiscalità agevolata per attrarre persone e imprese».

Quest’anno, dunque, i contribuenti non pagheranno lo 0,27 per cento (in aggiunta all’aliquota) che invece avevano versato all’Erario nel 2019; addizionale che era stata già ridotta dal governo rispetto all’anno precedente quando la maggiorazione fu dello 0,54 per cento. L’azzeramento della maggiorazione del’addizionale era stato previsto dalla legge finanziaria del 2015 proprio a partire dall’anno d’imposta 2020, norma che il governo Musumeci ha confermato.

The following two tabs change content below.

calatafimisegestanews

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.
    Print       Email

About the author

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.

  • Il Blog Calatafimi Segesta News ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001, non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale.
    L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.

  • La responsabilità dei contenuti pubblicati, compresi i contenuti importati da siti web esterni ricade esclusivamente sui rispettivi autori. La consultazione delle informazioni e l’utilizzo dei servizi offerti da questo blog costituisce accettazione esplicita del Disclaimer.

    Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
    Saranno immediatamente rimossi.

You might also like...

Coronavirus, in Sicilia da domani registrazione domande per cassa integrazione

Read More →