Loading...
You are here:  Home  >  Notizie nazionali  >  Current Article

Il video dell’autoscontro con i banchi a rotelle: un video del 2017

By   /  15 Settembre 2020  /  No Comments

    Print       Email

Il video dell’autoscontro con i banchi a rotelle: cosa c’è dietro
Circola da ieri sui social network (ripreso anche da account di politici e di quotidiani nazionali) un filmato di un gruppo di studenti in aula che giocano con i presunti nuovi acquisti. Ma c’è una cosa che non sapete…“

Circola da ieri sui social network (ripreso anche da account “politici” e di quotidiani nazionali) un video di un gruppo di studenti in aula che giocano all’autoscontro con i presunti nuovi banchi a rotelle. Indignazione, commenti in punta di penna, ma il video non è recente: è del 2017La Verità ne approfitta per attaccare il ministro Azzolina, e i commenti sono tutti del tenore “c’era da aspettarselo, non è colpa degli studenti! I ragazzi sono fatti così, con i banchi a rotelle è normale fare l’autoscontro”.

Il video è stato postato sul social più amato dai giovanissimi, TikTok, e proprio chi l’ha pubblicato e fatto girare segnala che è datato. Nessuno dei presenti indossa la mascherina, altro elemento che avrebbe potuto far sospettare che non si trattasse di un video girato in classe il 14 settembre, giorno di riapertura delle scuole in tutta Italia. Altro che #primogiornodiscuola, l’hashtag creato da La Verità per diffondere sui suoi canali social la breve clip. I banchi con rotelle sono utilizzati da anni in alcune classi italiane.

autoscontro-banchi-a-rotelle-video-2

Sulla consegna di 2.4 milioni di banchi ad un posto, la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina ha detto in Senato qualche giorno fa di avere “letto diverse corbellerie in queste settimane. Un dibattito quasi surreale sui banchi. Cifre date a caso, anche rispetto ai costi”. “Ho letto – ha dichiarato la ministra – che il Governo sta sprecando denaro sulla scuola. Credo che ogni singolo euro speso per la scuola non sia perduto ma costituisca, invece, un investimento per il futuro dell’Italia”. Nonostante vari ritardi, entro il mese di ottobre dovrebbero essere consegnati.“

La conferma che si sta procedendo di corsa, per quanto possibile, arriva anche da una notiza di Palazzo Chigi: “La fornitura dei banchi monoposto e delle sedute innovative procede senza sosta. In dieci giorni sono stati messi a disposizione 200 mila banchi, pari alla stessa quantità che ordinariamente viene prodotta in Italia in un anno intero. Entro fine ottobre saranno distribuiti agli istituti scolastici 2 milioni di banchi monoposto e 400mila sedute innovative. In questo modo verranno soddisfatte le richieste pervenute, anche di quelle Regioni che hanno richiesto sino al 70% del ricambio degli arredi scolastici”.“

The following two tabs change content below.

calatafimisegestanews

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.
    Print       Email

About the author

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Blog Calatafimi Segesta News ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001, non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale.
    L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.

  • La responsabilità dei contenuti pubblicati, compresi i contenuti importati da siti web esterni ricade esclusivamente sui rispettivi autori. La consultazione delle informazioni e l’utilizzo dei servizi offerti da questo blog costituisce accettazione esplicita del Disclaimer.

    Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
    Saranno immediatamente rimossi.

  • Pubblicità




You might also like...

Recovery fund, tutti i 557 progetti: ecco il documento integrale

Read More →