Loading...
You are here:  Home  >  Arte e Cultura  >  Current Article

Il Siciliano sarà materia scolastica aggiuntiva nelle scuole dell’Isola

By   /  29 Agosto 2018  /  No Comments

    Print       Email

Il siciliano è una lingua riconosciuta dall’Unesco. Comprende anche i dialetti della Calabria meridionale e quelli salentini, e per questo è di un’importanza unica in tutto il mondo.

Per questo motivo, come scrive il sito LiveUniCt, l‘ufficio scolastico regionale, la regione Sicilia e le quattro università dell’Isola stanno lavorando a un tavolo tecnico per inserire l‘insegnamento della parlata locale nelle scuole già a partire dall’anno scolastico 2018/19 in tutte le scuole di ogni ordine e grado sebbene in modo differenziato.

L’assessore regionale Lagalla, ha commentato: “saranno previsti diversi livelli di insegnamento: uno che sia indirizzato alle scuole  primarie e secondarie di primo grado, e un altro di altro tipo di approfondimento che riguardino le scuole superiori”.

L’insegnamento del Siciliano andrà collocato, come ha spiegato ancora Lagalla, “dentro l’insegnamento di una materia letteraria. Andrà valutato se l’ora dovrà essere aggiunta al consueto orario settimanale o in sostituzione ad altre”.

L’idea era stata annunciata già dallo scorso 15 maggio in occasione dei festeggiamenti per lo Statuto Speciale per la Regione.

 

The following two tabs change content below.

calatafimisegestanews

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.
    Print       Email

About the author

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.

  • Il Blog Calatafimi Segesta News ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001, non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale.
    L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.

  • La responsabilità dei contenuti pubblicati, compresi i contenuti importati da siti web esterni ricade esclusivamente sui rispettivi autori. La consultazione delle informazioni e l’utilizzo dei servizi offerti da questo blog costituisce accettazione esplicita del Disclaimer.

    Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
    Saranno immediatamente rimossi.

You might also like...

A Calatafimi Segesta la “Notte dei Tesori Calatafimesi”. Notte bianca fra festa e cultura

Read More →