Loading...
You are here:  Home  >  Costume e Società  >  Current Article

Il 10 marzo “Giornata dei beni culturali siciliani”: visite gratuite in memoria di Sebastiano Tusa

By   /  5 Marzo 2020  /  No Comments

    Print       Email

Il 10 marzo di ogni anno sarà la “Giornata dei beni culturali siciliani” con ingresso gratuito a musei, parchi archeologici e luoghi della cultura della Sicilia. Lo ha stabilito il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, nella veste di assessore ad interim per i Beni culturali, dedicando l’iniziativa a Sebastiano Tusa, tragicamente scomparso proprio il 10 marzo dello scorso anno in un incidente aereo durante un viaggio in Etiopia. La giornata, in ricordo appunto all’ex assessore regionale, consisterà nell’organizzazione di iniziative culturali negli istituti regionali. Per questo, il 10 marzo la Regione autorizza l’accesso gratuito in tutti i luoghi della cultura della Regione Sicilia.

La Regione ha deciso quindi di celebrare così l’anniversario della scomparsa dell’archeologo “di fama internazionale ed esponente autorevole della pubblica amminisitrazione regionale. Tusa è stato un eminente studioso dell’antichità siciliana, con vaste competenze dalla preisotria all’archeologia subacquea”. L’intento è quello di “promuovere ogni iniziativa utile alla diffusione della sua eredità scientifica e intellettuale, anche tramite inziative volte alla fruizione del patrimonio culturale della Regione Siciliana”.

The following two tabs change content below.

calatafimisegestanews

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.
    Print       Email

About the author

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.

  • Il Blog Calatafimi Segesta News ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001, non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale.
    L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.

  • La responsabilità dei contenuti pubblicati, compresi i contenuti importati da siti web esterni ricade esclusivamente sui rispettivi autori. La consultazione delle informazioni e l’utilizzo dei servizi offerti da questo blog costituisce accettazione esplicita del Disclaimer.

    Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
    Saranno immediatamente rimossi.

You might also like...

Coronavirus, dalle mascherine fatte in cotone all’acqua del rubinetto fino alle zampe dei cani: 10 bufale smontate dal ministero

Read More →