Loading...
You are here:  Home  >  Economia  >  Current Article

Decathlon a Palermo, i sindacati: “Garantire i lavoratori di Auchan”

By   /  30 Novembre 2020  /  No Comments

    Print       Email

“Lanciamo un appello al sindaco della città metropolitana di Palermo affinchè intervenga in difesa dei lavoratori Conad-Auchan di Fondo Raffo, al Conca D’Oro. Sembrerebbe infatti confermato che Decathlon subentrerà nelle superfici di vendita ma non intende assumere tutti i lavoratori rimasti e aventi diritto”.

È quanto afferma Marianna Flauto, segretario generale Uiltucs Sicilia, che chiede all’amministrazione comunale un sostegno nella vertenza per salvaguardare i circa quaranta lavoratori ad oggi senza garanzie.

“Decathlon non intende salvaguardare tutti gli ex dipendenti – dice Flauto – ed è una posizione assurda visto che subentra in una superficie di 3.500 metri quadrati. Tra l’altro noi come sindacato siamo disponibili a una trattativa, ci sono tutte le condizioni per tutelare questo personale che peraltro ha il diritto al passaggio secondo le previsioni di legge. La cassa integrazione non può essere la soluzione, l’azienda oggi all’incontro istituzionale realizzato con l’ispettorato territoriale del lavoro ha assunto un atteggiamento intransigente e non ha dato risposte certe sulla salvaguardia dei lavoratori rimasti fuori dal passaggio a Pianeta Cospea (Conad).

Ha invece risposto genericamente parlando di ricollocazione nel mondo Conad ma sappiamo con certezza che al momento nessun associato ha dato disponibilità alla ricollocazione del personale nonostante gli accordi ministeriali. In ogni caso al momento non ha senso parlare di ricollocazione all’esterno se c’è un subentrante nella licenza. Confidiamo nell’autorevole intervento dell’amministrazione comunale  affinché un nuovo investimento importante per la città possa partire nel verso giusto garantendo occupazione piuttosto che produrre  la perdita di posti di lavoro, ad esclusivo vantaggio di chi vuole investire in città facendo importanti fatturati lasciando fuori il personale avente diritto.

Questo non è il paese dei balocchi, chi vuole investire è il benvenuto ma ciascun investimento deve passare dalla salvaguardia occupazionale nel rispetto del tessuto sociale di questa città. Decathlon a Palermo è attesa da tempo, sarà sicuramente un business importante per la società e riteniamo che business e salvaguardia occupazionale si possano incrociare nell’interesse di tutti. Siamo pronti a sederci ad un tavolo di confronto con l’azienda”.

Fonte blog Sicilia

The following two tabs change content below.

calatafimisegestanews

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.
    Print       Email

About the author

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Blog Calatafimi Segesta News ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001, non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale.
    L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.

  • La responsabilità dei contenuti pubblicati, compresi i contenuti importati da siti web esterni ricade esclusivamente sui rispettivi autori. La consultazione delle informazioni e l’utilizzo dei servizi offerti da questo blog costituisce accettazione esplicita del Disclaimer.

    Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
    Saranno immediatamente rimossi.

  • Pubblicità




You might also like...

In Sicilia zona rossa con maggiori restrizioni: niente visite ai parenti, chiusi quasi tutti i negozi

Read More →