Loading...
You are here:  Home  >  Calatafimi-Segesta  >  Current Article

Da Segesta partono il progetto culturale territoriale e il festival diffuso

By   /  26 Novembre 2019  /  No Comments

    Print       Email

Cinque siti, tra i territori delle province di Trapani e Palermo, tutti sotto l’egida di Segesta.

A poco più di un anno dalla nascita del Parco autonomo di Segesta, ieri, al Castello di Salemi, si è tenuto un completo convegno informativo che ha avuto come obiettivo principale quello di far conoscere il progetto territoriale della Dottoressa Giglio, direttore del Parco Archeologico di Segesta, e del compianto Sebastiano Tusa che mira a creare una consolidata “rete” che vede insieme la Grotta Mangiapane di Custonaci, i siti archeologici di Salemi, Poggioreale e Segesta insieme ai rispettivi territori. Tutti questi siti sono stati accorpati sotto l’Ente Parco Archeologico di Segesta insieme all’autonomia del Parco fortemente voluta e portata avanti, prima della sua prematura scomparsa, dall’Assessore Sebastiano Tusa.

 

 

La giornata si è articolata in quattro momenti distinti, con inizio alle ore 11:00. Ad aprire è stato il Sindaco di Salemi, Domenico Venuti. La prima fase è servita a fare il punto della rete territoriale, con gli interventi di Giuseppe Parello, dirigente del Servizio Gestione dei Parchi dell’Assessorato regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, della Dottoressa Giglio e dei rappresentanti dei siti annessi al Parco: Vicesindaco Dott.ssa M. Fanara (Calatafimi Segesta), Girolamo Cangelosi (Poggioreale), Giuseppe Morfino (Custonaci), Leonardo Spera (Contessa Entellina).

Nella seconda fase ha preso parola il direttore artistico del Festival Dionisiache di Segesta, Nicasio Anzelmo. Il direttore ha comunicato il suo entusiasmo per il progetto territoriale della Dott.ssa Giglio e del compianto Sebastiano Tusa, progetto che include anche la creazione di un festival itinerante che oltre ad abbracciare Segesta e la Città di Calatafimi Segesta come fatto negli ultimi anni, mira a creare appuntamenti anche all’interno degli altri siti e Città facenti parte della rete territoriale. Si sta lavorando per chiudere il calendario entro gennaio in modo da realizzare l’altra volontà della Dott.ssa Giglio e cioè quella di essere presenti al Bit 2020 di Milano per la promozione del progetto e del festival tutto. 

Altra novità è la creazione del progetto festival punto scuole che ha come obiettivo la messa in scena dal 15 maggio al 31 maggio di due spettacoli classici al teatro di segesta dedicati alle scolaresche.

Dopo una pausa pranzo organizzata dal comune di Salemi, grazie al catering di Visit Borgo Salemi e al menù ideato e preparato dallo chef Giuseppe Caruso che ha permesso ai presenti di degustare molte tipicità del territorio salemitano come le buonissime busiate, si è andati avanti con la terza parte dedicata all’innovazione e ai progetti in cantiere.

La direttrice Rossella Giglio ha illustrato i progetti in cantiere, quelli di scuola-lavoro, quelli di ricerca scientifica e di valorizzazione. Si è poi soffermata a ricordare il Prof. Sebastiano Tusa mettendo in evidenza come tutto il progetto non fa altro che portare avanti il suo lavoro e la sua volontà progettuale. Da anni lei e il Prof. Tusa pianificavano di creare questa rete territoriale che possa finalmente riuscire a mettere in rete i siti Elimi, valorizzarli insieme ai territori e creare un’offerta turistica completa per le migliaia di visitatori che scelgono le nostre mete. Obiettivo principale resta naturalmente la ricerca scientifica che permetta di avviare nuove campagne scavo in modo da potenziare ancora di più i siti archeologici.

Nella quarta ed ultima fase hanno avuto luogo i dialoghi, cioè come la rete territoriale si unisce con quella scientifica. I dialoghi sono stati a cura di: Antonino Filippi e Giuseppe Morfino (per Custonaci), Francesca Spatafora e Leonardo Spera (per Entella), Gioacchino Falsone Paola Sconzo e Girolamo Cangelosi (per Poggioreale), Elisabeth Lesnes (per Salemi). I saluti e i ringraziamenti della Dott.ssa Giglio hanno poi chiuso l’interessantissima giornata dedicata a questo ambizioso e lungimirante progetto.

The following two tabs change content below.

calatafimisegestanews

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.
    Print       Email

About the author

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.

  • Il Blog Calatafimi Segesta News ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001, non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale.
    L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.

  • La responsabilità dei contenuti pubblicati, compresi i contenuti importati da siti web esterni ricade esclusivamente sui rispettivi autori. La consultazione delle informazioni e l’utilizzo dei servizi offerti da questo blog costituisce accettazione esplicita del Disclaimer.

    Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
    Saranno immediatamente rimossi.

You might also like...

Mercatini di Natale a Calatafimi Segesta: via al bando per gli espositori

Read More →