Loading...
You are here:  Home  >  Internazionali  >  Current Article

Cuba offre il vaccino ai turisti Soberana entra nella fase III

By   /  8 Febbraio 2021  /  No Comments

    Print       Email

L’isola pronta a produrre 100 milioni di dosi, le esportazioni seguiranno «una strategia umanitaria, non di lucro». E il governo annuncia la fine dell’economia statalizzata

Il prossimo 1° marzo il vaccino cubano Soberana 02 entrerà in fase III di sperimentazione clinica. Una volta approvato, annunciano le autorità, sarà disponibile per tutti gli 11 milioni di abitanti dell’isola e anche per i turisti che si recheranno a Cuba in vacanza. «Non siamo una multinazionale che considera una priorità il profitto finanziario, il nostro obbiettivo è creare salute» ha dichiarato Vicente Vérez, direttore dell’Instituto Finaly, incaricato dello sviluppo del vaccino, aggiungendo che la sua distribuzione commerciale«avrà una strategia umanitaria».

Vérez ha sottolineato che il vaccino ha dimostrato finora una risposta immunitaria molto potente e di lunga durata, e che non si esclude l’uso di tre dosi successive per ottenere la neutralizzazione virale totale. La fase III prevede l’utilizzo di 150 mila dosi su 42.600 volontari cubani, le aspettative sono così alte che il direttore dell’Istituto ha già annunciato l’avvio della produzione di un primo lotto da 100.000 dosi in aprile. Secondo quanto riportato dall’agenzia statale Prensa Latina, Cuba è pronta a produrre un totale di 100 milioni di dosi e quindi ad esportare il vaccino, una volta assicurate le dosi necessarie a garantire l’immunità di gregge sull’isola, compresa la vaccinazione dei turisti.Oltre a Soberana 02, l’Instituto Finlay sta sviluppando il vaccino Soberana 01, attualmente in Fase II di sperimentazione clinica. Il Centro de Ingeniería Genética y Biotecnología cubano sta testando altri due vaccini: Abdala e Mambisa. 

Attualmente, i viaggiatori internazionali in arrivo a Cuba devono rispettare un periodo di quarantena in attesa dei risultati del test Pcr da effettuare all’arrivo nel paese. Dall’aeroporto, ha spiegato nei giorni scorsi il direttore nazionale di Epidemiologia del ministero della Salute pubblica, Francisco Duran Garcia, i viaggiatori vengono trasportati in un centro di isolamento, dove restano fino all’arrivo del risultato del test. Gli stranieri e i cubani non residenti sono isolati in strutture alberghiere a loro spese. 

La pandemia da Covid-19 ha provocato una gravissima crisi del settore del turismo, che negli ultimi anni aveva assicurato un flusso continuo e in ascesa di valuta straniera verso l’isola. Il Canada, da cui proviene la maggioranza dei «vacanzieri» nel periodo invernale, ha sospeso ad esempio tutti i voli fino al prossimo maggio. Per contrastare la crisi economica, il governo cubano ha annunciato di fatto la fine dell’economia statalizzata: l’elenco delle attività che d’ora in poi potranno essere gestite da imprese private passa da 127 ad oltre 2.000. La ministra del Lavoro Marta Elena Feito ha detto che solo una minoranza di settori strategici (124 in tutto) sarà riservata allo Stato.Tra questi, ovviamente, la salute e lo sviluppo dei vaccini.

A causa della pandemia e dell’inasprimento delle sanzioni durante la presidenza Trump in Usa, l’economia di Cuba lo scorso anno ha subito un crollo dell’11%, il peggior calo in quasi tre decenni e i cubani sono tornati ad affrontare la carenza di beni di prima necessità come avvenne durante il tristemente famoso «Periodo especial» nei primi anni Novanta.

The following two tabs change content below.

calatafimisegestanews

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.
    Print       Email

About the author

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Blog Calatafimi Segesta News ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001, non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale.
    L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.

  • La responsabilità dei contenuti pubblicati, compresi i contenuti importati da siti web esterni ricade esclusivamente sui rispettivi autori. La consultazione delle informazioni e l’utilizzo dei servizi offerti da questo blog costituisce accettazione esplicita del Disclaimer.

    Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
    Saranno immediatamente rimossi.

  • Pubblicità




You might also like...

“Una sola dose a chi ha già avuto il Covid. Va somministrata sei mesi dopo la guarigione”: la svolta dell’Aifa sui vaccini

Read More →