Loading...
You are here:  Home  >  Turismo  >  Current Article

Ctrip, Confcommercio, Sicindustria Turisti cinesi in Sicilia: l’accordo

By   /  7 Agosto 2019  /  No Comments

    Print       Email

PALERMO – E’ stato firmato, nella sede dell’assessorato regionale al Turismo a Palermo, il protocollo d’intesa tra Ctrip, il colosso delle agenzie di viaggio on line dell’Asia, Sicindustria e Confcommercio Sicilia per portare turisti cinesi in Sicilia. Con oltre 300 milioni di utenti in Cina, Ctrip si impegna a distribuire le sue piattaforme online e le connessioni con i media per promuovere destinazioni turistiche ed esperienze locali siciliane verso il mercato turistico cinese di alto profilo: dalle stazioni balneari e spa termali, ai percorsi enogastronomici, gli itinerari d’arte e di storia come il parco archeologico di Segesta e Selinunte e la Valle dei Templi di Agrigento, percorsi naturali come sciare sull’Etna o fare immersioni ad Ustica, o anche eventi locali tra cui il festival del cinema di Taormina e il Carnevale di Acireale.

Il protocollo d’intesa è stato sottoscritto, alla presenza di Michele Geraci, sottosegretario di Stato per il Commercio Internazionale, del responsabile marketing di Ctrip Bo Sun, di Gaetano Armao, assessore regionale dell’Economia e vicepresidente della Regione Siciliana, e da Lucia Di Fatta, dirigente generale del Turismo, in rappresentanza dell’assessore regionale Manlio Messina che si sono scambiati lettere di reciproco apprezzamento e sostegno per la produttiva implementazione di una partnership strategica tra Ctrip e l’industria locale, rappresentata da Alessandro Albanese, presidente di Sicindustria, e Francesco Picarella, presidente di Confcommercio Sicilia.

Nel 2018 la Sicilia ha registrato 26.418 arrivi e 42.450 presenze di turisti provenienti dalla Cina, un +25% rispetto al 2017. I numeri rappresentano una percentuale ancora marginale se calcolata sul totale di 3 milioni di arrivi di visitatori cinesi in Italia. Ctrip, la più grande agenzia di viaggi online dell’Asia, un gigante del settore dei viaggi, con un fatturato di 31 miliardi di renminbi nel 2018, 300 milioni di utenti registrati e una capitalizzazione di mercato di 22 miliardi di dollari, ha promesso di portare una quota maggiore del più grande mercato turistico in uscita del mondo nell’Isola. Il turismo è una parte vitale della cooperazione bilaterale Italia-Cina. L’Italia è già una delle destinazioni europee più popolari per i visitatori cinesi e continua ad attrarre sempre più visitatori di anno in anno. Nella prima metà del 2019, secondo i dati di Ctrip, le prenotazioni alberghiere in Italia hanno registrato una crescita su base annua del 200%, rendendo l’Italia la destinazione più attraente in Europa per i turisti cinesi. 

“In Sicilia si parla di poche 30-40 mila turisti cinesi all’anno, un numero molto basso se si considera la media del turismo cinese in Italia, 3 milioni e mezzo circa. Il mio obiettivo è quello di raddoppiare questi numeri. La Sicilia deve recuperare il suo posto. Dobbiamo guardare alla Cina con interesse”. Lo ha detto il sottosegretario allo Sviluppo economico con delega all’Internazionalizzazione delle imprese Michele Geraci, a Palermo, a margine della firma della parternship tra Ctrip, la più grande agenzia di viaggi online dell’Asia, Sicindustria e Confcommercio Sicilia. “Come governo – ha aggiunto Geraci – abbiamo facilitato la nascita di questi accordi ma ora la palla passa agli amici siciliani che devono farsi trovare pronti. Ci siamo occupati della curva della domanda, voi occupatevi della curva dell’offerta”.

The following two tabs change content below.

calatafimisegestanews

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.
    Print       Email

About the author

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.

  • Il Blog Calatafimi Segesta News ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001, non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale.
    L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.

  • La responsabilità dei contenuti pubblicati, compresi i contenuti importati da siti web esterni ricade esclusivamente sui rispettivi autori. La consultazione delle informazioni e l’utilizzo dei servizi offerti da questo blog costituisce accettazione esplicita del Disclaimer.

    Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
    Saranno immediatamente rimossi.

You might also like...

A Calatafimi Segesta il 1° raduno Mountain bike organizzato dalla ASD Calatafimi Segesta Bike

Read More →