Loading...
You are here:  Home  >  Salute  >  Current Article

Covid19, domenica i primi vaccini a Palermo, l’ospedale Civico scelto per il ‘V-day’

By   /  22 Dicembre 2020  /  No Comments

    Print       Email

Il vaccino per sconfiggere il Covid19. Guarda con speranza l’umanità intera alla ricerca scientifica per mettere fine alla terribile pandemia che tante vittime ha già fatto e continua a mietere.

Roberto Speranza, ministro della Salute, ha ieri affermato: “L’agenzia europea del farmaco ha dato l’ok al vaccino Pfizer Biontech. È la notizia che aspettavamo. La battaglia contro il virus è ancora molto complessa, come dimostrano anche le ultime notizie provenienti da Londra, ma avere a disposizione un vaccino efficace e sicuro apre una fase nuova e ci da più forza e fiducia”.

Ebbene, il vaccino contro il Covid19 arriverà tra qualche giorno anche a Palermo.
Come si legge su Repubblica Palermo, l’ospedale Civico della città, in prima linea nella lotta contro il Covid19, è stato scelto per il V-day: domenica prossima, 27 dicembre, data simbolo per l’inizio della campagna vaccinale in Europa, cinque medici dei reparti Covid saranno i primi a vaccinarsi in Sicilia.

Tra i sanitari che si sottoporranno al vaccino dovrebbe esserci anche Massimo Geraci, il responsabile del pronto soccorso del Civico.
Alla somministrazione del vaccino, di alto valore simbolico, dovrebbe partecipare anche l’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza.

Intanto proseguono le pre-registrazioni sul sito regionale siciliacoronavirus di quanti, tra medici ed operatori sanitari vogliono sottoporsi al vaccino.
Come si legge ancora su Repubblica Palermo, fino a ieri si calcolano 18mila adesioni a fronte di una platea di 141mila persone individuate che stanno fronteggiando la pandemia, compresi specializzandi e studenti di Medicina.

In Sicilia saranno 345 i vaccinatori e 36 le strutture sanitarie ospedalierecensite dalla regione come centri di somministrazione.

In merito al piano vaccinale, stando a quanto ha dichiarato il commissario nazionale per l’emergenza, Domenico Arcuri, in Italia arriveranno, in una prima fase, 129mila dosi da somministrare entro 15 giorni.
La seconda dose dovrà essere somministrata dopo 19 giorni dalla prima.

E ci sono anche i centri individuati dove inviare i vaccini. Tra questi c’è anche l’ospedale Civico che dispone di frigoriferi che arrivano a meno 80 gradi per ‘conservare’ i vaccini Pfizer.

“È vero, siamo stati indicati dalla Regione per il V-day europeo, il vaccino arriverà il giorno di Natale”, dichiara il manager del Civico, Roberto Colletti.

Fonte Blog Sicilia

The following two tabs change content below.

calatafimisegestanews

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.
    Print       Email

About the author

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Blog Calatafimi Segesta News ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001, non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale.
    L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.

  • La responsabilità dei contenuti pubblicati, compresi i contenuti importati da siti web esterni ricade esclusivamente sui rispettivi autori. La consultazione delle informazioni e l’utilizzo dei servizi offerti da questo blog costituisce accettazione esplicita del Disclaimer.

    Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
    Saranno immediatamente rimossi.

  • Pubblicità




You might also like...

In Sicilia zona rossa con maggiori restrizioni: niente visite ai parenti, chiusi quasi tutti i negozi

Read More →