Loading...
You are here:  Home  >  Internazionali  >  Current Article

Coronavirus, l’esperto: “Segnali di pandemia ma per gravità sta a metà tra influenza stagionale e la Sars”

By   /  31 Gennaio 2020  /  No Comments

    Print       Email

Lo ha spiegato Sergio Brusin, capo della sezione di intelligence epidemica del Centro Europeo di prevenzione e controllo delle malattie a Stoccolma, che ai microfoni di Radio24 ha fatto il punto sull’emergenza

Ci sono i segnali di una pandemia che può diffondersi in tutto il mondo ma per fortuna il coronavirus sembra clinicamente meno importante della SARS e per questo le persone a rischio di malattia grave non saranno molte”. Lo ha spiegato Sergio Brusin, capo della sezione di intelligence epidemica del Centro Europeo di prevenzione e controllo delle malattie a Stoccolma, che ai microfoni di Simone Spetia su Radio24 ha fatto il punto sull’epidemia. Al momento sono stati registrati 170 morti e 7mila e 700 contagi e mentre si attende se l’Organizzazione Mondiale della Sanità dichiarerà l’emergenza internazionale, i 60 italiani a Wuhan stanno rientrando a casa. L’esperto che ricorda che si è comunque in attesa di dati e informazioni più chiare possibili dalle autorità cinesi competenti.

Per Brusin il coronavirus a livello di gravità “sta a metà tra la SARS e la normale influenza stagionale” con una mortalità registrata “intorno al 2%, anche se è probabile che sia stata sovrastimata”. Come l’influenza, sta colpendo soprattutto “persone con malattie gravi o anziani che hanno altre patologie concomitanti” con la differenza però, ha confermato Brusin, che ha già fatto registrare più vittime. Fuori dalla Cina, epicentro dell’epidemia, sono stati registrati 68 contagi: nelle Filippine, in Cambogia, in India, negli Emirati Arabi Uniti, in Brasile e anche in Europa, con quattro casi in Germania, tre in Baviera e solo casi sospetti in Italia.

“Se le nostre stime sono esatte vedremo una diffusione simile a quella dell’influenza” ha continuato Brusin all’Attualità in Mezz’ora di Radio24, sottolineando comunque che in Europa le misure di prevenzione sono molto efficaci grazie ai “piani contro le pandemie di cui tutti i paesi membri sono forniti”. Riguardo alle tempistiche della diffusione, Brusin è convinto che i casi continueranno “per un periodo piuttosto lungo”. Siccome una cura per il coronavirus ancora non c’è e l’unica modalità di prevenzione è l’identificazione e l’isolamento dei casi sospetti, “preoccupa che il contagio seppur non in maniera così efficiente, possa avvenire anche anche nel periodo di incubazione della malattia”, che per l’Oms può durare tra i 2 e i 10 giorni. Nonostante i segnali “non siano rassicuranti”, Brusin è convinto che in Europa la situazione sia sotto controllo poiché “i piani per combattere le pandemie sono tutti quanti pronti, qui possiamo riconoscere la malattia e siamo pronti a riceverla. Più di così non so cosa potremmo fare. L’importante è essere preparati e fare attenzione”.
The following two tabs change content below.

calatafimisegestanews

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.
    Print       Email

About the author

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.

  • Il Blog Calatafimi Segesta News ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001, non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale.
    L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.

  • La responsabilità dei contenuti pubblicati, compresi i contenuti importati da siti web esterni ricade esclusivamente sui rispettivi autori. La consultazione delle informazioni e l’utilizzo dei servizi offerti da questo blog costituisce accettazione esplicita del Disclaimer.

    Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
    Saranno immediatamente rimossi.

You might also like...

Coronavirus, in Sicilia da domani registrazione domande per cassa integrazione

Read More →