Loading...
You are here:  Home  >  Internazionali  >  Current Article

Coronavirus, Hong Kong torna in quarantena dopo un nuovo aumento di casi

By   /  1 Aprile 2020  /  No Comments

    Print       Email

L’ex colonia britannica, dopo aver allentato le misure restrittive, ha registrato un nuovo picco di contagi e ha imposto nuovamente il distanziamento sociale. Gli esperti: bisogna attraversare “vari cicli” di restrizioni “prima di arrivare a una soluzione”

Un’ondata di nuovi casi positivi di Coronavirus ha costretto Hong Kong a ripristinare le misure restrittive e di distanziamento sociale, dopo che in un primo momento erano state revocate a fronte delle poche centinaia di contagi registrati e di un numero di vittime che si era fermato a 4. Tuttavia, il 27 marzo l’ex colonia britannica ha confermato 65 nuovi casi di Coronavirus in 24 ore, l’aumento maggiore registrato sul territorio dall’inizio dell’emergenza.

L’apparente ritorno alla normalità

A marzo, i cittadini di Hong Kong avevano ricominciato a tornare negli uffici pubblici e nelle aziende private e a usare i mezzi pubblici, dagli autobus alle metropolitane. Anche bar e ristoranti, rimasti chiusi e deserti per settimane, avevano di nuovo iniziato a riempirsi di clienti.

I nuovi divieti

Dopo i nuovi casi registrati il 27 marzo, però, il governo ha invertito la rotta e ha reintrodotto misure restrittive per limitare la diffusione del virus. Come spiega The Atlantic, i lavoratori sono stati lasciati di nuovo a casa, i parchi sono stati chiusi ed è stato reintrodotto il distanziamento sociale e il divieto di assembramenti di più di 4 persone. Stop anche a cinema e teatri. Non solo: dopo che Chuang Shuk-Kwan del Centro per la Protezione Sanitaria ha sottolineato che 41 dei 65 nuovi casi avevano di recente viaggiato in località europee, fra cui il Regno Unito e il Portogallo, Hong Kong ha chiuso l’aeroporto agli stranieri – anche quelli solo in transito – e ha imposto la quarantena a chi ha il permesso di rientrare nel Paese.

I pareri degli esperti

Quello che è successo a Hong Kong, spiega a The Atlantic Gabriel Leung della University of Hong Kong, dimostra che bisogna attraversare “vari cicli” di restrizioni e allentamenti delle misure “prima di arrivare a una soluzione”. “La strategia dei periodici allentamenti e reintroduzioni delle misure restrittive è la più discussa tra gli esperti e i governi mondiali – spiega Leung – C’è bisogno di queste misure a vari gradi di intensità finché si verifica o l’immunità di gregge o una disponibilità sufficientemente estesa di un vaccino somministrato ad almeno metà della popolazione, per raggiungere lo stesso risultato”. Un sistema “intermittente” di cui hanno parlato – sempre su The Atlantic a proposito degli Usa – anche il professor Aaron E. Carroll e il professor Ashish Jha, secondo cui “possiamo tenere aperte scuole e attività il più possibile, chiudendole poi rapidamente quando il contenimento fallisce, e poi riaprendole di nuovo quando i contagiati vengono identificati e isolati. Invece che giocare in difesa – spiegano – si può giocare in attacco”.

The following two tabs change content below.

calatafimisegestanews

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.
    Print       Email

About the author

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Blog Calatafimi Segesta News ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001, non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale.
    L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.

  • La responsabilità dei contenuti pubblicati, compresi i contenuti importati da siti web esterni ricade esclusivamente sui rispettivi autori. La consultazione delle informazioni e l’utilizzo dei servizi offerti da questo blog costituisce accettazione esplicita del Disclaimer.

    Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
    Saranno immediatamente rimossi.

  • Pubblicità




You might also like...

Regione Siciliana, Musumeci: “Via agli spostamenti tra le regioni e stop alla quarantena”

Read More →