Loading...
You are here:  Home  >  Costume e Società  >  Current Article

Coronavirus, dalle mascherine fatte in cotone all’acqua del rubinetto fino alle zampe dei cani: 10 bufale smontate dal ministero

By   /  4 Aprile 2020  /  No Comments

    Print       Email

Dall’acqua del rubinetto al bagno con l’acqua bollente, dalle mascherine fatte in casa agli essiccatori per mani. Le fake news attingono alla fantasia e proliferano nutrendosi della paura. Continuamente ne vengono diffuse e smascherate, come ricorda il ministero della Salute pubblicando sul sito le ultime 10 bufale sfatate dagli esperti.

1. Ci si può infettare bevendo l’acqua del rubinetto. Falso: le pratiche di depurazione cui è sottoposta sono efficaci nell’abbattimento dei virus, insieme a condizioni ambientali che ne compromettono la vitalità (temperatura, luce solare,PH).

2. Il virus si trasmette per via alimentare. Falso: le malattie respiratorie non si trasmettono con gli alimenti, che comunque vanno manipolati rispettando pratiche igieniche.

3. Gli essiccatori per mani ad aria calda uccidono il coronavirus. Falso: non ci sono evidenze, per proteggersi il modo migliore è lavarsi le mani bene e spesso, asciugandole accuratamente.

4. Le mascherine fatte in casa proteggono dal coronavirus. Falso: quelle fatte con sciarpe, bandane o di cotone non sono non hanno capacità protettiva dimostrata. Quelle fatte con doppio o triplo strato di tnt invece possono servire a non espirare il virus in caso di positività sintomatica o asintomatica.

5. Se mi metto due o tre mascherine una sull’altra sono più protetto. Falso: non è utile e il loro uso razionale è importante per evitare inutili sprechi di risorse preziose.

6. Non è vero che i fumatori rischiano più degli altri di ammalarsi di Covid-19. Falso: fumare fa sì che le dita siano a contatto con le labbra, il che aumenta la possibilità di trasmissione del virus dalla mano alla bocca.

7. Le zampe dei cani possono essere veicolo di coronavirus e vanno sterilizzate con la candeggina. Falso: la candeggina non va usata per disinfettare le zampe al rientro da una passeggiata, nemmeno se molto diluita, basta acqua e sapone.

8. Fare un bagno bollente previene il Covid. Falso: la normale temperatura corporea rimane tra 36,5 e 37 gradi, indipendentemente dalla temperatura del bagno che facciamo.

9. Chi abita in zone con clima caldo umido è più a rischio di infezione. Falso: le evidenze attuali indicano che il nuovo coronavirus può essere trasmesso in tutte le aree, comprese quelle con clima caldo e umido.

10. Se si hanno avuto contatti con soggetti positivi al virus si possono prendere dei medicinali che prevengono l’infezione. Falso: non esiste ancora nessuna terapia preventiva, sono ancora tutti studi sperimentali.

The following two tabs change content below.

calatafimisegestanews

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.
    Print       Email

About the author

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Blog Calatafimi Segesta News ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001, non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale.
    L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.

  • La responsabilità dei contenuti pubblicati, compresi i contenuti importati da siti web esterni ricade esclusivamente sui rispettivi autori. La consultazione delle informazioni e l’utilizzo dei servizi offerti da questo blog costituisce accettazione esplicita del Disclaimer.

    Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
    Saranno immediatamente rimossi.

  • Pubblicità




You might also like...

Ryanair pronta a volare il 1° luglio. A bordo con le mascherine

Read More →