Loading...
You are here:  Home  >  Economia  >  Current Article

Cattiva gestione dei fondi Ue, la Sicilia perde 380 milioni di euro

By   /  26 Giugno 2019  /  No Comments

    Print       Email

La Sicilia perde 380 milioni di fondi europei per cattiva gestione dei fondi stessi. Lo ha stabilito una sentenza della Corte di Giustizia dell’Unione europea che ha respinto il ricorso dell’Italia contro il ‘taglio’ di 380 milioni di euro per la Sicilia per gravi carenze nella gestione e nei controlli.

 

Nell’agosto del 2000 la Commissione aveva approvato un Por (programma operativo per la Regione Siciliana 2000-2006) che prevedeva una partecipazione dei fondi strutturali di oltre 1 miliardo con un cofinanziamento del Fondo sociale europeo di importo massimo pari a circa 850 milioni di euro. A partire dal 2005, la Commissione ha effettuato vari audit dei sistemi di gestione e controllo predisposti dalle autorita’ responsabili del POR Sicilia.

 

All’esito degli audit, la Commissione ha riscontrato gravi carenze nella gestione e nei controlli dell’intervento finanziario nonché varie irregolarità (alcune accertate dall’OLAF – organismo europeo anti frode) come ad esempio spese di personale non correlate al tempo effettivamente impiegato per i progetti, consulenti esterni privi delle qualifiche richieste, giustificativi di spesa insufficienti, spese non attinenti ai progetti, esecuzione delle attività non conforme alla descrizione dei progetti e violazione delle procedure di appalto e di selezione di docenti, esperti e fornitori. Con decisione del 17 dicembre 2015 la Commissione ha ritenuto che a causa delle irregolarità singole e sistemiche constatate, il contributo finanziario all’intervento in questione dovesse essere ridotto di un importo totale pari a 379 milioni e 730 mila 431,94 euro.

 

L’Italia ha quindi presentato un ricorso al Tribunale dell’Unione europea, ma con sentenza del 25 gennaio 2018, il Tribunale UE ha rigettato integralmente il ricorso dell’Italia, evidenziando come quest’ultima non abbia dimostrato l’erroneità della decisione della Commissione o del procedimento da essa adottato (metodo dell’esame a campione o per estrapolazione, scelta del campione, rispetto del principio di proporzionalità, ecc..).

 

Per contro, il Tribunale ha ritenuto come fosse innegabile l’esistenza di errori sistemici, imputabili a insufficienze nei sistemi di gestione e di controllo del POR Sicilia, che si erano manifestati nel corso di diversi esercizi finanziari e ai quali non era stato posto del tutto rimedio fino alla fine della programmazione. L’Italia ha impugnato davanti alla Corte di giustizia la citata sentenza del Tribunale. Ma oggi, con un’ulteriore sentenza, la Corte respinge integralmente il ricorso dell’Italia, confermando le valutazioni del Tribunale.

Fonte AGI

Tagli a fondi UE, Musumeci: “Paghiamo errori del passato”

Continuiamo a pagare errori del passato per una cattiva gestione finanziaria. Miliardi di euro  sottratti al territorio. Chi ha sbagliato deve pagare!“, lo dichiara il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, commentando la decisione della Corte di giustizia dell’Unione europea che ha respinto il ricorso dell’Italia contro i tagli ai fondi della Sicilia, per il periodo 2000-2006, per “gravi carenze nella gestione e nei controlli“.

The following two tabs change content below.

calatafimisegestanews

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.
    Print       Email

About the author

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.

  • Il Blog Calatafimi Segesta News ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001, non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale.
    L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.

  • La responsabilità dei contenuti pubblicati, compresi i contenuti importati da siti web esterni ricade esclusivamente sui rispettivi autori. La consultazione delle informazioni e l’utilizzo dei servizi offerti da questo blog costituisce accettazione esplicita del Disclaimer.

    Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
    Saranno immediatamente rimossi.

You might also like...

Coronavirus, Codacons: “Soldi di aerei, treni o hotel per chi rinuncia al viaggio sono rimborsabili”. Ecco come fare

Read More →