Loading...
You are here:  Home  >  Ambiente  >  Current Article

Calatafimi Segesta: definiti i due punti raccolta firme cartacee per il Castello di Calatubo

By   /  26 Novembre 2014  /  No Comments

    Print       Email

Mancano solamente 4 giorni per salvare il Castello di Calatubo di Alcamo. Attualmente la struttura, grazie all’impegno del comitato “Salviamo il Castello di Calatubo e di tutti coloro che stanno sostenendo questa causa, si trova in Prima Posizione, con un vantaggio di  1.200 dal secondo luogo del cuore, nella classifica del censimento i “Luoghi del Cuore”,  organizzato dal FAI in partneship con Intesa Sanpaolo SpA.

Il censimento si rivolge a tutti i cittadini italiani e stranieri, chiedendo loro di segnalare i luoghi italiani che amano e che vorrebbero vedere difesi, valorizzati, recuperati. Obiettivo del progetto è la sensibilizzazione di cittadini e istituzioni sul tema della tutela e della valorizzazione del patrimonio storico, artistico, naturalistico del Paese. Oggi la concreta possibilità che la struttura venga recuperata si va avvicinando, e lo si deve, principalmente, ai tanti volontari e sostenitori che in questi mesi sono stati presenti nelle piazze e tra la gente promuovendo e incentivando il sostegno al loro luogo del cuore. Adesso tocca veramente a tutti dare un piccolo contributo personale per la realizzazione di un grande obiettivo che rimanga nella storia della nostra città.

Pagina classifica “Luoghi del cuore 2014″

 

Ancora ci sarà tempo fino al 30 novembre per dare lo sprint finale al censimento secondo le seguenti modalità:

calatuboa. accesso al sito www.iluoghidelcuore.it

b. utilizzo dell’App “I Luoghi del Cuore”

c. compilazione della cartolina distribuita presso le filiali del Gruppo Intesa Sanpaolo, i Beni del FAI aperti al pubblico, le Delegazioni del FAI distribuite su tutto il territorio

Sono stati creati anche a Calatafimi Segesta due punti raccolta firme per il Castello di Calatubo. 

Un punto lo trovate presso lo Zanzibar Lounge Bar, situato in Piazzetta, e un punto presso il Bar Gioia, situato a Sasi. Potete stampare il modulo allegato in questo articolo, completarlo e portarlo in uno dei due punti. In alternativa, se non avete la possibilità di stamparlo, troverete i moduli presso i due punti raccolta.

La scadenza fissata per la raccolta firme è domenica 30 novembre. Con un piccolo gesto quindi, possiamo recuperare un pezzo di Storia Siciliana e far trionfare la Sicilia in questo concorso nazionale che ad oggi la vede protagonista.

modulo

zanzibar

gioia

The following two tabs change content below.

calatafimisegestanews

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.
    Print       Email

About the author

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.

  • Il Blog Calatafimi Segesta News ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001, non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale.
    L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.

  • La responsabilità dei contenuti pubblicati, compresi i contenuti importati da siti web esterni ricade esclusivamente sui rispettivi autori. La consultazione delle informazioni e l’utilizzo dei servizi offerti da questo blog costituisce accettazione esplicita del Disclaimer.

    Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
    Saranno immediatamente rimossi.

You might also like...

Coronavirus, in Sicilia da domani registrazione domande per cassa integrazione

Read More →