Loading...
You are here:  Home  >  Mondiali  >  Current Article

Brasile – Croazia 3-1 Via ai mondiali 2014!

By   /  14 Giugno 2014  /  No Comments

    Print       Email

Si gioca! La data che in molti aspettavano è arrivata, arena di Sao Paulo, 12 Giugno 2014, ore 22.00 italiane, l’arbitro giapponese Nishimura fischia il calcio d’inizio. Si comincia con una partita all’apparenza semplice per i padroni di casa, ma come tutti sanno, nulla è scontato ai mondiali di calcio. Il Brasile ha infatti affrontato una Croazia tenace e ben organizzata, veloce nelle ripartenze ed insidiosa in area di rigore.

Kovac per l’esordio sceglie il tridente Perisic-Kovacic-Olic dietro Jelavic unico riferimento offensivo. Dall’altra parte il tecnico Scolari opta per il 4 -2-3-1 con Fred unica punta supportato da Hulk-Neymar-Oscar. Nei primi minuti la Croazia domina la partita grazie a Modric e Rakitic posizionati impeccabilmente in campo, precisi nei passaggi e ottimi nel dettare i ritmi di gioco. Il Brasile sembra sorpreso da questa fluidità croata che al 6′ va vicina al vantaggio: il centrocampista del Real allarga per Perisic, cross al centro per Olic che anticipa tutti di testa, la palla finisce di poco sul fondo.  Primi dieci minuti della partita, la squadra di Niko Kovac si porta meritatamente in vantaggio grazie alla sfortunata deviazione nella propria porta di Marcelo, clamoroso autogol; inizia così il mondiale brasiliano, con un incubo per la nazionale favorita.

43495-un-frammento-di-brasile-croazia

 

Il Brasile, dopo il gol subito, fatica a reagire e appare incapace di giostrare il pallone in campo. Passano dieci minuti dalla doccia fredda ed i verdeoro finalmente reagiscono: Paulinho, dopo una grande iniziativa personale, si libera bene in area di rigore e libera un potente destro che però Pletikosa respinge con i pugni liberando l’area. Questa la reazione che Mister Scolari aspettava, il Brasile si scuote e diventa pericoloso con una doppia occasione: prima Neymar arriva sul fondo mettendo all’interno dell’area di rigore un pallone d’oro che la difesa croata respinge, poi dai 16 metri ci prova Oscar con un insidioso sinistro a giro, ancora una volta Pletikosa si supera e respinge a lato. In pochi minuti è cambiata la partita: Croazia subisce e Brasile alla disperata ricerca del pareggio, pareggio che arriva al 29′ grazie al fuoriclasse Neymar, che appena entrato al limite dell area di rigore incrocia di sinistro sul secondo palo, con Pletikosa leggermente in ritardo che nulla può su una conclusione lenta ma ben angolata.
Neymar uomo partita: Nella ripresa nessun cambio per i due allenatori che si affidano ai 22 schierati nella prima frazione. Brasile ultraoffensivo e Croazia più dedita alla fase difensiva che a quella offensiva. In realtà la squadra di Scolari appare un po’ in affanno e  la Croazia mostra un acume tattico superbo in grado di imbrigliare i meccanismi offensivi dei padroni di casa. Scolari si sbraccia dalla panchina per incitare i suoi, al 63′ Felipao getta nella mischia Hernanes al posto di Paulinho, dall’altra parte Kovac risponde inserendo Brozovic per uno spento Kovacic. Cinque minuti dopo il secondo cambio per il ct del Brasile che sostituisce Hulk e inserisce Bernard. Passano solo tre minuti e la Seleçao sigla il 2-1. Fred viene atterrato ( in realtà si tuffa meglio di Giorgio Cagnotto alle olimpiadi del 72) in area di rigore e l’arbitro giapponese Nishimura dà il penalty commettendo un grande errore, a trattenuta di Lovren infatti non esiste, ma ormai il danno è fatto. Al 71′ Neymar dal dischetto non sbaglia.
 Scadono i 90′ minuti, inizia il recupero, al 91′  è  Oscar a fissare il 3-1 finale concludendo la partita con un bel tiro di punta. Vince con fatica il Brasile che non convince pienamente. Notevole la prestazione di Neymar (doppietta e standing ovation all’87’ al momento della sostituzione per Ramires), da rivedere totalmente lo schema di gioco, lento e prevedibile.

TABELLINO DI GARA:

Brasile (4-2-3-1): Julio Cesar; Dani Alves, Thiago Silva, David Luiz, Marcelo; Paulinho (63′ Hernanes), Luiz Gustavo; Hulk (69′ Bernard), Oscar, Neymar (88′ Ramires); Fred. Allenatore: Scolari.

Croazia(4-2-3-1): Pletikosa; Srna, Corluka, Lovren, Vrsaijko; Kovacic (61′ Brozovic), Modric; Rakitic, Perisic, Olic; Jelavic (78′ Rebic). Allenatore: Kovac.

Arbitro:Yuichi Nishimura

Marcatori: 11′ Marcelo (Aut.), 29′, 71′ Neymar Jr, 90′ (+1) Oscar (B),

Ammoniti: Neymar Jr, Luiz Gustavo (B), Corluka, Lovren (C)

 

Highlights Brasile Croazia 3-1

The following two tabs change content below.

Valentina Mucaria

Ultimi post di Valentina Mucaria (vedi tutti)

    Print       Email
  • Il Blog Calatafimi Segesta News ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001, non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale.
    L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.

  • La responsabilità dei contenuti pubblicati, compresi i contenuti importati da siti web esterni ricade esclusivamente sui rispettivi autori. La consultazione delle informazioni e l’utilizzo dei servizi offerti da questo blog costituisce accettazione esplicita del Disclaimer.

    Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
    Saranno immediatamente rimossi.

You might also like...

Brexit, cosa devono fare gli italiani per restare in Gran Bretagna

Read More →