Loading...
You are here:  Home  >  Economia  >  Current Article

Bonus Vacanze 2020: è ora disponibile l’app ufficiale per richiedere il Bonus. Ecco come usarla

By   /  19 Giugno 2020  /  No Comments

    Print       Email

Richiedi e utilizza il “Bonus Vacanze” attraverso l’app IO in modo semplice e sicuro.

A partire dal 1°luglio e fino al 31 dicembre 2020 con l’app IO potremo richiedere e spendere il Bonus Vacanze, previsto dal Decreto Rilancio come misura di sostegno al turismo interno dopo l’emergenza Covid-19.

Cos’è il bonus vacanze?

Il bonus vacanze 2020 è un credito erogato alle famiglie disposto dal Governo con il DL Rilancio del 19 Maggio, per effettuare vacanze in tutta Italia.

Qual’è il Valore del bonus?

L’importo erogato varia in base al numero di componenti del nucleo familiare, da 150€ a 500€:

  • famiglie composte da almeno 3 persone: 500€
  • famiglie composte da 2 persone: 300€
  • famiglie composte da 1 persona: 150€

Chi può richiederlo?

Possono richiederlo tutte le famiglie con ISEE inferiore a 40.000 euro. Il bonus vacanze potrà essere richiesto da un solo componente per nucleo familiare indipendentemente dal numero di persone che usufruiscono della vacanza. Sarà necessaria la certificazione ISEE ordinaria o corrente inferiore a 40.000 euro e SPID, identità digitale per accedere ai servizi online della Pubblica Amministrazione.

Quando si può usare?

Il bonus si può utilizzare dal 1 luglio al 31 dicembre 2020 per soggiorni in tutte le strutture e alberghi italiane che aderiscono.

Come richiederlo e come utilizzarlo?

A partire dal 1 Luglio, una volta. scaricata l’app occorre accede con lo SPID o con la carta di identità elettronica. Dopo aver effettuato la registrazione, potremo accedere tramite un Pin o riconoscimento biometrico.

Dopo aver effettuato il processo di registrazione, è possibile scegliere il bonus vacanze nella sezione Pagamenti dell’app. Il Bonus attribuito al nucleo familiare sarà identificato da un codice univoco, a cui sarà associato anche un QR code (leggibile direttamente dallo schermo del telefono). Ci basterà comunicare all’albergatore questo codice, insieme al codice fiscale, al momento di pagare il tuo soggiorno presso struttura dove trascorreremo le vacanze.

In aggiunta, attraverso la funzione “Condividi” presente nella schermata di riepilogo del Bonus, IO crea una copia del codice univoco e del relativo QR-code che il richiedente può inoltrare ai componenti del nucleo familiare che non hanno accesso all’app.

Il bonus può essere richiesto da un solo componente per nucleo familiare e questa è l’unica procedura disponibile per richiedere il Bonus Vacanze.

The following two tabs change content below.

calatafimisegestanews

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.
    Print       Email

About the author

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Blog Calatafimi Segesta News ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001, non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale.
    L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.

  • La responsabilità dei contenuti pubblicati, compresi i contenuti importati da siti web esterni ricade esclusivamente sui rispettivi autori. La consultazione delle informazioni e l’utilizzo dei servizi offerti da questo blog costituisce accettazione esplicita del Disclaimer.

    Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
    Saranno immediatamente rimossi.

  • Pubblicità




You might also like...

Calatafimi Segesta: installati nuovamente i banner decorativi al Belvedere F. Vivona

Read More →