Loading...
You are here:  Home  >  Turismo  >  Current Article

Birgi, dopo il primo flop una nuova procedura per i voli non assegnati

By   /  9 Marzo 2019  /  No Comments

    Print       Email

Dopo il primo flop, con la gara andata praticamente deserta per i voli sull’aeroporto di Trapani Birgi, si fa una nuova procedura. Ci sono 22 lotti, cioè destinazioni da assegnare, e il Comune di Marsala, ente capofila dell'”alleanza” dei Comuni per Birgi ha formalizzato la decisione di avviare le trattative mediante “manifestazione d’interesse”. Ecco la nota.

 Conclusa la gara con la quale sono stati aggiudicati i tre lotti di servizi di promozione turistica collegati con l’aeroporto “V. Florio” (Lazio e Lombardia alla Compagnia ALITALIA; Piemonte alla BLUE AIR), diversi incontri si sono tenuti tra l’Assessorato regionale al Turismo, l’Airgest e i Comuni interessati per decidere la via più spedita per giungere all’assegnazione dei rimanenti 22 lotti.

La procedura scelta è stata quella negoziata, con “manifestazione di interesse” pubblicata anche sulla Gazzetta ufficiale europea. Fase, questa, che il Comune di Marsala – Ente capofila tra quelli firmatari dell’Accordo di collaborazione per lo sviluppo della vicina Aerostazione “V. Florio” – ha formalizzato con un atto del dirigente Giuseppe Fazio (settore Attività Produttive), finalizzato a ricercare operatori economici cui affidare servizi di promozione turistica. Si tratta di progetti di marketing volti a favorire l’incremento di visitatori nell’ambito territoriale che gravita attorno allo scalo aeroportuale provinciale e che vede assieme Marsala, Alcamo, Buseto Palizzolo, Calatafimi Segesta, Campobello, Custonaci, Castellammare, Favignana, Paceco, Salemi e Valderice. “Un percorso individuato da tutti i partner, afferma il sindaco Alberto Di Girolamo, con l’obiettivo di fare presto. E ciò, assumendoci responsabilità ed oneri per la crescita del territorio, puntando sul turismo grazie alle bellezze paesaggistiche e culturali che attirano i visitatori”. Trascorso il termine per la presentazione della documentazione (5 aprile), competerà poi alla Centrale Unica di Committenza che fa capo a Comiso provvedere all’aggiudicazione dei lotti. Quelli non ancora assegnati comprendono Regioni italiane (Sardegna, Umbria, Marche, Emilia Romagna, Liguria, Toscana, Veneto e Friuli Venezia-Giulia) e Paesi esteri (Francia, Polonia, Belgio, Germania, Malta, Olanda, Slovacchia, Spagna, Repubblica Ceca, Regno Unito e Scandinavia). Complessivamente, il progetto di marketing territoriale rappresenta un investimento di quasi 14 milioni di euro, con risorse messe a disposizione dall’Assessorato regionale al Turismo.

Fonte TP24

The following two tabs change content below.

calatafimisegestanews

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.
    Print       Email

About the author

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.

  • Il Blog Calatafimi Segesta News ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001, non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale.
    L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.

  • La responsabilità dei contenuti pubblicati, compresi i contenuti importati da siti web esterni ricade esclusivamente sui rispettivi autori. La consultazione delle informazioni e l’utilizzo dei servizi offerti da questo blog costituisce accettazione esplicita del Disclaimer.

    Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
    Saranno immediatamente rimossi.

You might also like...

Emergenza rifiuti nel trapanese, il Sindaco Rizzo: “A breve riapertura impianto organico. Chiesto intervento del prefetto”

Read More →