Loading...
You are here:  Home  >  Ambiente  >  Current Article

Bayer sconfitta negli Usa: il diserbante provoca il cancro. Titolo a picco

By   /  22 Marzo 2019  /  No Comments

    Print       Email

La prima decisione del Tribunale di San Francisco legittima le richieste di un coltivatore contro il pesticida della Monsanto, ora acquisita dai tedeschi. Spetterà alla giuria il passo decisivo e l’eventuale definizione del risarcimento

MILANO – Prima sconfitta in tribunale negli Usa per Bayer su un nuovo caso che riguarda il diserbante Roundup e tracollo conseguente sulla Borsa di Francoforte, dove l’azione è arrivata a cedere il 12 per cento.

Secondo i giudici di San Francisco il prodotto dalla divisione di agrochimica Monsanto – parte del colosso tedesco – è la causa di un tumore alla pelle che ha colpito il coltivatore californiano Andrew Hardemann: lo ha utilizzato per 26 anni nelle sue proprietà rurali della California settentrionale. L’uomo ha denunciato l’azienda, che nega qualsiasi collegamento tra il prodotto e la malattia riscontrata.

 

Bayer ha perso la prima fase del processo e ora dovrà affrontare la seconda: la stessa giuria ora dovrà decidere se la società è responsabile o meno e se dovrà pagare danni. Secondo gli analisti, il primo snodo avvicina comunque la Bayer alla necessità di trovare un accordo per chiudere la partita.

Il colosso tedesco era stato condannato in una causa analoga la scorsa estate quando fu intimato di pagare 289 milioni di dollari a Dewayne Johnson, che si era ammalato di cancro a causa dell’esposizione al Roundup. Questa somma è stata successivamente ridotta a 78,5 milioni, mentre Bayer ha presentato appello contro il merito del verdetto.

 

Monsanto è stata acquisita da Bayer per 63 miliardi di dollari nel giugno scorso. Per la casa tedesca il costo della vicenda legale del pesticida si è tradotta finora in un crollo del 50% del titolo dal giugno scorso. Bayer in una nota si è detta “delusa” dalla decisione iniziale della giuria. Complessivamente negli Stati Uniti ci sono 11.200 tra agricoltori, giardinieri e consumatori che hanno presentato denuncia per gli effetti nocivi del diserbante. Sei ulteriori casi dovrebbero iniziare entro la fine di quest’anno.

The following two tabs change content below.

calatafimisegestanews

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.
    Print       Email

About the author

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.

  • Il Blog Calatafimi Segesta News ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001, non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale.
    L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.

  • La responsabilità dei contenuti pubblicati, compresi i contenuti importati da siti web esterni ricade esclusivamente sui rispettivi autori. La consultazione delle informazioni e l’utilizzo dei servizi offerti da questo blog costituisce accettazione esplicita del Disclaimer.

    Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
    Saranno immediatamente rimossi.

You might also like...

A Calatafimi Segesta il 1° raduno Mountain bike organizzato dalla ASD Calatafimi Segesta Bike

Read More →