Loading...
You are here:  Home  >  Notizie nazionali  >  Current Article

Assegno unico 2021 per i figli, domande dall’1 luglio al 30 settembre: come richiederlo e a chi spetta

By   /  22 Giugno 2021  /  No Comments

    Print       Email

La domanda per l’assegno unico «sarà presente sul sito dell’istituto dal primo luglio 2021» ma ci sarà «tempo fino al 30 settembre» per presentarla. Lo ha annunciato il presidente dell’Inps, Pasquale Tridico, nel corso dell’audizione in commissione Lavoro del Senato sul dl per l’introduzione dell’assegno temporaneo per i figli minori.

Le domande presentate entro il 30 settembre, ha spiegato Tridico, «danno diritto al riconoscimento degli arretrati a partire dal 1 luglio». Chi presenterà la domanda dopo il 30 settembre riceverà gli importi cui ha diritto a partire dal mese di presentazione della domanda. «Le stime mostrano che il 5,5% delle famiglie italiane può beneficiare dell’assegno temporaneo e il 15,8% della maggiorazione degli assegni familiari». È quanto emerge da una simulazione dell’Istat sul nuovo assegno ai figli presentata dal presidente dell’Istituto, Gian Carlo Blangiardo.

«Nel secondo semestre del 2021, l’importo medio dell’assegno temporaneo sarebbe pari a 962 euro, mentre quello della maggiorazione (degli assegni familiari ndr) a 377 euro. L’ammontare – ha spiegato Blangiardo – è distribuito in maniera moderatamente progressiva con gli importi medi più significativi per le famiglie appartenenti al primo e al secondo quinto e una maggiore progressività dell’assegno temporaneo, disegnato sulla base dell’Isee. Per le famiglie beneficiarie del quinto più povero, l’assegno temporaneo fornisce un contributo significativo, pari al 6,9% del reddito familiare».

«In attesa della riforma degli istituti di sostegno alle famiglie con figli, il cui inizio è previsto per il 2022 con l’adozione dell’assegno unico universale per i figli – ha ricordato il presidente dell’Istat – il governo ha recentemente approvato una misura ‘ponte’ che prevede, nel secondo semestre del 2021, due interventi: un assegno temporaneo per i minori e una maggiorazione dei già esistenti assegni per il nucleo familiare».

L’assegno temporaneo, ha spiegato Blangiardo, «verrà corrisposto alle famiglie con figli minori che, in base alla legislazione vigente, non hanno diritto agli assegni per il nucleo familiare. Inoltre, per accedere al beneficio l’Indicatore della situazione economica equivalente (Isee) deve essere inferiore ai 50.000 euro annui. Gli importi dell’assegno decrescono all’aumentare dell’Isee e sono più elevati del 30% per le famiglie con tre o più figli. La maggiorazione degli assegni familiari prevede un aumento pari a 37,5 euro mensili per ciascun figlio per le famiglie che hanno fino a due figli e un aumento pari a 55 euro per quelle con tre o più figli».

«Gli effetti dei due provvedimenti temporanei per le famiglie con figli – ha concluso – sono calcolati per differenza fra lo scenario con la legislazione vigente e i redditi dell’anno 2020, e uno scenario ipotetico con l’implementazione delle due misure che entreranno in vigore nella seconda metà del 2021». L’assegno unico si ferma alle famiglie con un reddito Isee fino a 50.000 euro e in alcuni casi andrà a sommarsi alla misura del reddito di cittadinanza e verrà erogato dall’Inps.

Fonte Giornale di Sicilia Online

The following two tabs change content below.

calatafimisegestanews

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.
    Print       Email

About the author

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Blog Calatafimi Segesta News ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001, non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale.
    L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.

  • La responsabilità dei contenuti pubblicati, compresi i contenuti importati da siti web esterni ricade esclusivamente sui rispettivi autori. La consultazione delle informazioni e l’utilizzo dei servizi offerti da questo blog costituisce accettazione esplicita del Disclaimer.

    Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
    Saranno immediatamente rimossi.

  • Pubblicità




You might also like...

Vaccino a mRna contro il cancro, iniziata la fase 2 di test nell’uomo

Read More →