Loading...
You are here:  Home  >  Politica  >  Current Article

Ars, la maggioranza vacilla: bocciato il Defr. Musumeci: “Non abbiamo i numeri”

By   /  28 Marzo 2018  /  No Comments

    Print       Email

PALERMO. La maggioranza del governo vacilla ancora di più. L’Ars non ha approvato il Defr, il documento di programmazione economica finanziaria: il piano fissa le linee di governo e Ars con gli obiettivi da raggiungere in tre anni indicando i finanziamenti da cui attingere. Su 65 presenti hanno votato in 64: 32 favorevoli e 32 contrari. Così il Defr non viene approvato e torna in commissione.

Non è bastato l’accorato internvento in aula del presidente della Regione Nello Musumeci: “Non possiamo giocare al tanto peggio, tanto meglio. Qui dobbiamo dare risposte tutti ai siciliani. Non abbiamo giurato di mettere il bastone tra le ruote al governo Musumeci” ma “abbiamo giurato di fare gli interessi dei siciliani. Torno ad ammettere che non abbiamo una maggioranza. Ma non voglio essere ostaggio dell’aula. Non ho alcuna intenzione ogni volta di passare dal capomanipolo di turno prima del voto”.

Nel Defr sono previsti oltre 1,7 miliardi per il reddito di inclusione e altri interventi per i disoccupati da avviare entro fine anno. Ma anche zone speciali con agevolazioni fiscali, un piano per impiegare i forestali in altri servizi (anche in spiaggia) e una cabina di regia per sbloccare 120 opere pubbliche incompiute.

La sezione di controllo della Corte dei conti, presieduta da Maurizio Graffeo, aveva sollevato diversi dubbi sul defr: “Sembra scontare i limiti derivanti dalla ‘profonda revisione’ che il nuovo governo regionale, come lo stesso dichiara, ha ritenuto di effettuare, in un arco temporale estremamente ristretto sul documento approvato dalla precedente giunta. Sebbene emergano le nuove linee di indirizzo della politica finanziaria regionale permangono alcune fondamentali lacune rilevate in passato dalla Corte in sede sia di audizione all’Assemblea regionale siciliana che in relazione di parifica”. La Corte aveva aggiunto: “Pur contenendo frammentariamente parte degli elementi minimi richiesti dal legislatore manca infatti anche quest’anno di elementi sostanziali per potere espletare pienamente le proprie funzioni nel processo di programmazione di bilancio”.

Il gruppo parlamentare di M5s all’Ars intanto commenta: “Le parole di un oltremodo innervosito e arrogante Musumeci, che pretende di fare pure la paternale, sono irricevibili. Musumeci dovrebbe avere rispetto per la Sicilia e compiere un gesto di grande responsablità, prendendo atto che non ci sono più le condizioni minime per governare: si deve dimettere”.

“Il Pd era e resta opposizione: siamo disponibili a confrontarci in tutte le sedi istituzionali sui temi concreti, in commissione o in aula – dice invece Giuseppe Lupo, presidente del gruppo PD all’Ars -. Ma voglio dire con chiarezza al presidente Musumeci: se crede di non essere in grado di governare questa Regione, si dimetta. Anche alla luce della bocciatura del Defr, il presidente Musumeci valuti serenamente la situazione: non fa bene alla Sicilia avere un governatore che un giorno si e uno no, ripete di non avere una maggioranza”.

The following two tabs change content below.

calatafimisegestanews

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.
    Print       Email

About the author

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.

  • Il Blog Calatafimi Segesta News ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001, non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale.
    L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.

  • La responsabilità dei contenuti pubblicati, compresi i contenuti importati da siti web esterni ricade esclusivamente sui rispettivi autori. La consultazione delle informazioni e l’utilizzo dei servizi offerti da questo blog costituisce accettazione esplicita del Disclaimer.

    Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
    Saranno immediatamente rimossi.

You might also like...

Governo, nasce il Conte bis: incarico da Mattarella, il professore accetta con riserva

Read More →