Loading...
You are here:  Home  >  Calatafimi-Segesta  >  Current Article

Arrivederci ora legale, torna l’ora solare. Ecco gli effetti più immediati

By   /  24 Ottobre 2019  /  No Comments

    Print       Email

Si dormirà sessanta minuti in più, ma c’è chi potrebbe avvertire insonnia e malumore. Entro il 2021 i Paesi dell’Ue dovranno decidere quale orario mantenere per sempre, dopo l’abolizione dello spostamento delle lancette.

Nella notte fra sabato 26 e domenica 27 ottobre le lancette torneranno indietro di sessanta minuti. Lo spostamento dovrà essere alle 3. L’ora solare sarà in vigore fino al 29 marzo 2020. 

Cosa cambia con l’ora solare

Il sole tramonterà un’ora prima, ma vedremo con anticipo anche la luce dell’alba, almeno nei primi giorni. Poi man mano che ci si avvicinerà il solstizio d’inverno, le ore di luce di una giornata diminuiranno. Gli italiani potranno dormire un’ora in più ma, così come avviene nel caso opposto, c’è chi potrebbe avvertire disturbi simili a quelli di un leggero jet lag, con problemi di insonnia e sbalzi d’umore improvvisi.

La proposta di abolizione del cambio di ora

A marzo 2019, il Parlamento europeo ha approvato l’abolizione del passaggio dall’ora solare a quella legale. Il 2021, termine entro il quale ogni Paese membro dovrà dichiarare la propria posizione sul tema, potrebbe quindi essere l’ultimo anno con un cambio stagionale dell’ora nell’Unione europea. Gli Stati membri manterranno il diritto di decidere il proprio fuso orario: i Paesi che scelgono di mantenere l’ora legale dovrebbero regolare gli orologi per l’ultima volta l’ultima domenica di marzo 2021, mentre quelli che preferiscono mantenere l’ora solare dovrebbero spostare gli orologi per l’ultima volta l’ultima domenica di ottobre 2021.

Passaggio all’ora solare, tutti i possibili effetti sulla salute

Questo cambiamento potrebbe provocare in alcune persone, soprattutto negli anziani e nei bambini, una serie di disturbi, tra cui spossatezza, stress e insonnia, i cui effetti sull’organismo potrebbero persistere per più di 24 ore.

Cambio dell’ora e insonnia

Il passaggio all’ora solare può scombussolare il ciclo del sonno, basato sull’alternanza del giorno e della notte e regolato dalla produzione dell’ormone melatonina, che viene sintetizzato dalla ghiandola pineale in assenza di luce. Per ovviare a questo problema, gli esperti consigliano di andare a letto e svegliarsi a orari regolari, anche nei weekend, o di lasciare le finestre aperte, per far sì che il risveglio avvenga in maniera del tutto naturale. Un altro suggerimento è evitare di mangiare troppo a cena, in modo da rendere il sonno meno difficoltoso.

Difficoltà a concentrarsi

Come evidenziato da alcuni studi, un cattivo riposo può causare un calo della concentrazione, con conseguenti effetti negativi sulle prestazioni lavorative. In particolare, una ricerca pubblicata nel 2012 sulla rivista specializzata Journal of Applied Psychology ha dimostrato che il cambio dell’ora spinge un numero elevato di persone a perdere una quantità maggiore di tempo su siti che non hanno nulla a che fare col loro impiego.

Malumore e irritabilità

Il passaggio all’ora solare comporta una riduzione delle ore di luce nel corso della giornata e può rendere alcune persone particolarmente irritabili e di cattivo umore. Ciò dipende da una minor produzione della serotonina, l’ormone del buonumore, la cui secrezione, come confermato da numerosi studi di settore, è favorita dall’esposizione alla luce solare. Per contrastare il malumore, i ricercatori consigliano di approfittare delle prime ore del mattino, solitamente più luminose, per trascorrere del tempo all’aria aperta.

Stress ed emicrania

Altri disturbi spesso associati al passaggio all’ora solare sono lo stress e l’emicrania, quest’ultima causata da un’eccessiva tensione a livello muscolare. Un buon modo per contrastare questi effetti negativi è dedicare un po’ di tempo ogni giorno all’attività fisica, utile per favorire la produzione di endorfine. 

The following two tabs change content below.

calatafimisegestanews

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.
    Print       Email

About the author

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.

  • Il Blog Calatafimi Segesta News ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001, non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale.
    L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.

  • La responsabilità dei contenuti pubblicati, compresi i contenuti importati da siti web esterni ricade esclusivamente sui rispettivi autori. La consultazione delle informazioni e l’utilizzo dei servizi offerti da questo blog costituisce accettazione esplicita del Disclaimer.

    Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
    Saranno immediatamente rimossi.

You might also like...

Straordinario successo per il 1° raduno Mountain bike a Calatafimi Segesta

Read More →