Loading...
You are here:  Home  >  Lavoro  >  Current Article

Appalti, la Regione Sicilia riforma l’aggiudicazione per fermare i ribassi record

By   /  16 Gennaio 2019  /  No Comments

    Print       Email

In Sicilia cambia il sistema di aggiudicazione degli appalti. Ora l’obiettivo dichiarato è fermare quella che l’Associazione siciliana dei costruttori edili definisce ormai una degenerazione del sistema. Per il momento nell’Isola gli appalti di valore inferiore a 2 milioni vengono ormai aggiudicati con ribassi fra il 42 e il 45%, arrivando a volte anche al 50%.

La riforma della Regione conta di abbassare la media al 13 per cento. Su questo sistema di aggiudicazione agisce la riforma che il governo Musumeci ha inserito domenica notte nel testo del cosiddetto Collegato, una sorta di manovra bis da approvare immediatamente la Finanziaria principale.

 La riforma dell’assessore Marco Falcone cambierà le regole in particolare per le gare di importo inferiore a due milioni, che sono le più diffuse in Sicilia. «Oggi – spiega Massimiliano Miconi, vice presidente dell’Ance – queste gare vengono assegnate col meccanismo del massimo ribasso. E in Sicilia si è arrivati a percentuali del tutto fuori mercato, che in qualche caso sfiorano il 50%. Prendiamo atto – conclude Miconi – che questo governo ha inserito l’emergenza appalti fra le priorità in agenda. Ora speriamo si faccia in fretta ad approvare questa riforma che noi abbiamo tanto spinto».

The following two tabs change content below.

calatafimisegestanews

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.
    Print       Email

About the author

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.

  • Il Blog Calatafimi Segesta News ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001, non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale.
    L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.

  • La responsabilità dei contenuti pubblicati, compresi i contenuti importati da siti web esterni ricade esclusivamente sui rispettivi autori. La consultazione delle informazioni e l’utilizzo dei servizi offerti da questo blog costituisce accettazione esplicita del Disclaimer.

    Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
    Saranno immediatamente rimossi.

You might also like...

A Calatafimi Segesta la “Notte dei Tesori Calatafimesi”. Notte bianca fra festa e cultura

Read More →