Loading...
You are here:  Home  >  Calatafimi-Segesta  >  Current Article

Tutti i numeri del turismo in provincia di Trapani: aumentano i visitatori nel 2017

By   /  29 marzo 2018  /  No Comments

    Print       Email

I dati forniti dall’Ufficio Statistica del Libero Consorzio Comunale di Trapani (l’ex Provincia) – che ogni anni fa un lavoro molto preciso su questo fronte –  indicano che nel 2017 c’è stato un aumento di turisti, in termini di arrivi e presenze (ossia i pernottamenti sul territorio), rispetto all’anno precedente. E’ bene considerare, però, che le statistiche vengono elaborate dai dati forniti dalle strutture ricettive regolarmente registrate all’ufficio turistico, e che non tengono quindi conto di tutte le strutture non registrate e degli abusivi.

I DATI
Lo scorso anno abbiamo avuto in provincia di Trapani, in base ai dati delle strutture regolarmente registrate, 714.411 arrivi, il 6,6% in più rispetto al 2016. Di questi arrivi 496.855 sono stati in strutture alberghiere (+5,2%), mentre 217.556 (+10,1%) in strutture extralberghiere.

Le presenze si sono attestate a 2.409.514, il 3,9% in più rispetto al 2016. La permanenza media è di 3,4 giorni.

Le presenze nelle strutture alberghiere sono state 1.668.477 (+2,9%), nelle strutture extralberghiere 741.037 (+6,3%).

Il trend del flusso turistico in provincia di Trapani è in costante aumento. Basta guardare i dati degli arrivi degli ultimi 10 anni. 

 

CHI SONO I TURISTI?
Sono soprattutto siciliani ad aver visitato la provincia di Trapani lo scorso anno. Un turismo regionale quindi: 237.002 arrivi siciliani (+3,2%), 593.990 presenze (-5%) rappresentano il 35,9% delle presenze in provincia di Trapani. Dalle altre regioni d’Italia: Lombardia 56.520 arrivi (+7,4%), 262.952 presenze (+8,4%) rappresenta il 15,9% dei visitatori. Seguono poi Lazio, 7.8% dei visitatori, Emilia Romagna, 6,9%, Piemonte 5,9%.

Sono aumentati anche i visitatori stranieri. I 219.547 arrivi segnano un +7,2% rispetto al 2016. Le presenze sono state 755.070, +2,2%. Dall’estero arrivano soprattutto francesi. Nel 2017 gli arrivi sono stati 47.276 (-5,0%) e le presenze 227.325 (-3,7%) e rappresentano il 30,11% degli arrivi stranieri. Sono aumentati i tedeschi: +27,9% gli arrivi e +26,6% le presenze, rappresentano il 14,74% dei visitatori stranieri in provincia di Trapani. Terzo gradino del podio per gli statunitensi, arrivi aumentati del 12% e presenze del 14,8%, rappresentano il 6,59%. 

LE CITTA’
Come sono andati i Comuni della provincia di Trapani? A fare la parte del leone in termini di arrivi e presenze è sempre San Vito Lo Capo, che in estate fa il boom. Sono 141.845 (+4,8%) i turisti arrivati, 605.681 (+0,6%) la permanenza. Segue Castelvetrano: 92603 arrivi (+0,1%), 387162 presenze (+0,6%). Favignana: 53465 arrivi (+11,6%), 218847 presenze (+1,1%).

Questo il podio. Tra i Comuni che rappresentano i maggiori poli turistici c’è da notare l’aumento di presenze del 28,3% a Pantelleria, che alza la media di permanenza a 7,03 giorni. Marsala ha aumentato le presenze dell’11,6% e gli arrivi del 15. Mazara del Vallo aumenta gli arrivi del 10,1 e le presenze del 19,7%. Castellammare aumenta gli arrivi del 15.9 e le presenze del 21,2%. Trapani aumenta gli arrivi del 3,8% e le presenze del 4,7. In sostanza, tra i maggiori poli turistici, c’è stato un aumento più lieve per le città già consolidate come Castelvetrano, Favignana, San Vito e Trapani. Erice cala dello 0,5 gli arrivi e del 3,2 le presenze.

 

Tra le città non proprio turistiche da notare l’aumento di Salemi e Calatafimi Segesta. A Salemi sono aumentate del 452,9% gli arrivi e del 301,7% le presenze. A Calatafimi +85,7% gli arrivi e +64,8% le presenze. Tonfo Valderice che perde il 22,7% degli arrivi e il 41% delle presenze.

Considerando che il bacino di utenza all’interno del Parco Archeologico di Segesta lo scorso anno è stato di 323.818 e per la vicina Calatafimi Segesta solo 8.308, si evince che c’è ancora molto da fare per riuscire a dirottare anche solo il 10% dei visitatori del Parco Archeologico di Segesta su Calatafimi Segesta.

In questa sfida si è buttata la Segesta Green Tours Srl di cui abbiamo scritto proprio ieri.  All’interno della loro app turistica “Segesta Green Tours” sono presenti tutti i punti turistici di Calatafimi Segesta e diversi itinerari studiati incentivare i visitatori a scoprire questo fantastico territorio che ha moltissimo da offrire.

 

Utili anche i dati divisi per i turisti italiani che visitano le città della provincia di Trapani.

E quelli dei turisti stranieri.

I MESI. Sono soprattutto i mesi estivi, ovviamente, ad essere più gettonati da noi. Il mare, il sole, le attrazioni tipicamente estive attirano i visitatori in provincia di Trapani. A giugno ci sono stati 99.576 arrivi e 338.512 presenze. Luglio, 114549
arrivi e 466609 presenze. Agosto 129138 arrivi e 570563 presenze. Settembre 106575 arrivi e 378454. Da ottobre comincia il calo, anche in concomitanza con la decisione di Ryanair di sospendere (e poi chiudere) la base a Trapani Birgi e la momentanea chiusura dell’aeroporto. A Novembre poi lo scalo di Birgi resta chiuso e infatti si registra un calo di 8,2% degli arrivi e -7,7% gli arrivi. 

The following two tabs change content below.

calatafimisegestanews

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.
    Print       Email

About the author

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.

  • Il Blog Calatafimi Segesta News ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001, non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale.
    L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.

  • La responsabilità dei contenuti pubblicati, compresi i contenuti importati da siti web esterni ricade esclusivamente sui rispettivi autori. La consultazione delle informazioni e l’utilizzo dei servizi offerti da questo blog costituisce accettazione esplicita del Disclaimer.

    Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
    Saranno immediatamente rimossi.

You might also like...

Calatafimi, stabilizzazione per dieci precari storici

Read More →