Loading...
You are here:  Home  >  Notizie nazionali  >  Current Article

Radiazioni cosmiche pronte a colpire l’uomo tramite i telefonini. E’ la bufala del giorno

By   /  27 luglio 2018  /  No Comments

    Print       Email

“Stasera, dalle 00:30 alle 03:30 non dimenticarti di spegnere il telefono, il cellulare, il tablet, ecc… e di metterlo lontano dal tuo corpo. La TV di Singapore ha annunciato questa notizia. Per favore dillo alla tua famiglia e ai tuoi amici. Stasera, dalle 00:30 alle 03:30, il nostro pianeta sarà con una radiazione molto alta. I raggi cosmici passeranno vicino alla Terra. Quindi, per favore spegni il cellulare. Non lasciare il dispositivo vicino al corpo, può causare danni terribili. Se non ci credi, puoi controllare su Google e NASA BBC News. Invia questo messaggio a tutti quelli che ami”.

Non credete a nulla di quello che avete appena letto. E’ una bufala, una delle tante che ormai fanno parte del vivere quotidiano, e ogni giorno, tramite la rete, i social e whatsapp, diventano virali non appena lanciate.

Il loro scopo è appunto questo. Quella di oggi, 27 luglio 2018, che sta girando su whatsapp annuncia radiazioni comische pronte a causare danni gravissimi agli uomini se vicini a telefonini e tablet. Questo messaggio, diventato virale su whatsapp, tra l’altro è vecchio di due anni. 

The following two tabs change content below.

calatafimisegestanews

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.
    Print       Email

About the author

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.

  • Il Blog Calatafimi Segesta News ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001, non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale.
    L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.

  • La responsabilità dei contenuti pubblicati, compresi i contenuti importati da siti web esterni ricade esclusivamente sui rispettivi autori. La consultazione delle informazioni e l’utilizzo dei servizi offerti da questo blog costituisce accettazione esplicita del Disclaimer.

    Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
    Saranno immediatamente rimossi.

You might also like...

Ikea sbarca a Palermo (o quasi), apre giovedì ‘Ikea progetta & Arreda’

Read More →