Loading...
You are here:  Home  >  Notizie nazionali  >  Current Article

Completamento del Porto Castellammare. Coppola: “Non dovrebbero esserci altri rallentamenti”

By   /  21 aprile 2017  /  No Comments

    Print       Email

Completamento del Porto di Castellammare del Golfo, “Non dovrebbero esserci altri rallentamenti” ad affermare ciò il Sindaco Coppola che aggiunge “In avvio i lavori finanziati con 15 milioni di euro. La vera sfida è il primo lotto. Ho chiesto di velocizzare l’iter”.

A sbloccare tutto la firma dell’appendice si contratto da parte dell’assessorato regionale, questo elemento aveva ritardato l’avvio del secondo stralcio di lavori di messa in sicurezza del porto.

A margine dell’incontro con l’assessorato il Sindaco ha affermato: “Si potrà finalmente mettere in moto il cantiere – afferma sempre Coppola – e ritengo che adesso non dovrebbero esserci altri rallentamenti”.

Messa in sicurezza dei lavori al porto finanziati con circa quindici milioni di euro, e che saranno effettuati dall’associazione temporanea d’imprese S.I.C.S. S.p.A. – Consorzio Stabile C.F.C. S.r.l.

Sempre sull’appendice: “è una variante del contratto che doveva andare alla Corte dei Conti e che ha ritardato l’inizio dei lavori che erano già in partenza. Ieri è stata firmata proprio questa appendice: presenti i rappresentanti della Sics e della Cfc, ingegnere capo dell’ufficio del Genio Civile di Trapani e direttore dei lavori Giuseppe Pirrello, il responsabile unico del procedimento, l’architetto Gaspare Motisi dell’ufficio del Genio Civile di Trapani, i funzionari ed i rappresentati della Regione –spiega il sindaco Nicolò Coppola-. Ha spinto per velocizzare l’iter il deputato regionale Girolamo Turano ed il prossimo passo è il crono programma dei lavori. Intanto è certo che al momento il cantiere non sarà avviato dove sono già al lavoro i pontili galleggianti ma nel tratto di banchina dove è prevista la riqualificazione al fine di non compromettere la stagione delle attività presenti nell’area. A settembre sarà liberata l’area. Sono soddisfatto e ritengo non debbano più esserci rallentamenti burocratici». Per quanto riguarda il primo lotto di lavori al porto, fermi dal 2010 il sindaco Nicolò Coppola afferma: «anche in questa circostanza ho chiesto all’assessorato regionale di velocizzare e sbloccare l’iter per il primo stralcio di lavori fermi ormai da troppo tempo. Questa è la vera sfida poiché occorre evitare ulteriori danni a quanto già realizzato che, come ho sottolineato a gran voce, è già stato parzialmente compromesso”.

The following two tabs change content below.

calatafimisegestanews

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.
    Print       Email

About the author

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Blog Calatafimi Segesta News ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001, non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale.
    L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.

  • La responsabilità dei contenuti pubblicati, compresi i contenuti importati da siti web esterni ricade esclusivamente sui rispettivi autori. La consultazione delle informazioni e l’utilizzo dei servizi offerti da questo blog costituisce accettazione esplicita del Disclaimer.

    Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
    Saranno immediatamente rimossi.

You might also like...

Video completo dell’incontro dibattito presso il Centro Didattico Naturalistico di Angimbé

Read More →