Loading...
You are here:  Home  >  Notizie nazionali  >  Current Article

Colonscopia addio a Ravenna. Ora l’intestino si vede con una pillola

By   /  6 novembre 2018  /  No Comments

    Print       Email

Sembra un film di fantascienza invece è realtà. Si chiama ‘videocapsula endoscopica’. È grande quanto un antibiotico ma è un concentrato di tecnologia. Basta inghiottirla e porta due telecamere micronizzate nel corpo del paziente registrando per ore ciò che ‘vede’ e inviandolo a un registratore in digitale. I dati raccolti verranno poi trasferiti a un computer e analizzati.

La videocapsula è un esame indolore e semplice da eseguire e serve per studiare l’intestino tenue e il colon. Per chi deve sottoporsi allo screening del tumore del colon-retto, la colonscopia con videocapsula puo essere una soluzione non invasiva a confronto delle tecniche tradizionali. E Ravenna è il centro di riferimento aziendale per questo tipo di esame all’avanguardia. Lo scorso anno ne sono stati fatti circa 100.

Nel reparto di gastroenterologia lo scorso anno sono state inoltre eseguite circa 9.500 endoscopie, di cui circa 2.200 di screening; circa 7mila gastroscopie e circa 1000 endoscopie operative avanzate. I ricoveri sono stati 1.095 in particolare per emorragie digestive, malattie delle vie biliari, pancreatiti acute, cirrosi epatiche, patologie infiammatorie croniche intestinali e tumori dell’apparato gastrico.

Visite ambulatoriali: oltre 7.000 di cui 1.200 da parte dell’ambulatorio specialistico Mici e 500 per cirrosi epatica. Per quanto riguarda la dietetica sono state oltre 3.000 visite a Cup più circa 6.000 per pazienti seguiti; 1.200 i pazienti seguiti con nutrizione artificiale a domicilio o presso strutture.

Il reparto è inoltre centro regionale per l’ecografia addominale con mezzo di contrasto, e ha 14 posti letto tutti in stanze singole o massimo a 2 letti. I medici sono 17 compreso il primario. Gli infermieri: 19 in endoscopia, compresa una coordinatrice (caposala), più 18 in reparto degenza compresa una coordinatrice.

A Ravenna la Gastroenterologia collabora con il Sert, in un ambulatorio congiunto, per seguire i pazienti con cirrosi epatiche e per accompagnarli, ove si renda necessario, al trapianto. Questa collaborazione è un ‘unicum’ in Italia.

The following two tabs change content below.

calatafimisegestanews

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.
    Print       Email

About the author

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.

  • Il Blog Calatafimi Segesta News ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001, non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale.
    L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.

  • La responsabilità dei contenuti pubblicati, compresi i contenuti importati da siti web esterni ricade esclusivamente sui rispettivi autori. La consultazione delle informazioni e l’utilizzo dei servizi offerti da questo blog costituisce accettazione esplicita del Disclaimer.

    Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
    Saranno immediatamente rimossi.

You might also like...

Maltempo a Mazara, Randazzo: “Cristaldi non ha comunicato allerta meteo”. Gente sui tetti

Read More →