Loading...
You are here:  Home  >  Costume e Società  >  Current Article

Al via i saldi dell’estate in Sicilia. Quello che c’è da sapere

By   /  1 luglio 2018  /  No Comments

    Print       Email

 Al via da oggi  la campagna dei saldi estivi in Sicilia. Gli sconti quest’anno sono stati anticipati da un decreto dell’assessore regionale alle Attività produttive Mimmo Turano per incoraggiare i consumi, su richiesta delle principali associazioni di commercianti. 

Per chi andrà in giro per acquisti, valgono alcune raccomandazioni come verificare prima della partenza dei saldi il prezzo pieno di ciò che si intende comprare e fotografare con il cellulare il cartellino del prezzo. Solo in questo modo sarà possibile valutare la reale convenienza dello sconto. Inoltre, è bene diffidare di sconti eccessivi, pari o superiori al 60 per cento, sin dai primi giorni. Con molta probabilità si tratta di merce delle passate stagioni. Le presunte truffe possono essere segnalate ai vigili urbani, all’ufficio comunale per il commercio o a un’associazione di consumatori.

Per la Federconsumatori di Palermo, guidata da Lillo Vizzini, le previsioni non sono rosee: solo una famiglia su tre approfitterà delle vendite scontate nel capoluogo siciliano e in provincia: “Anche per quest’anno – dice Vizzini – si prevede un andamento dei saldi ancora sottotono anche perché è da maggio che i negozianti propongono promozioni e sconti. L’andamento si attesterà sullo stesso volume di acquisti scontati registrato nel 2017, con solo lo 0,2 per cento in più rispetto all’anno scorso. Non va trascurato il fatto che negli ultimi anni si sono inanellate solo flessioni, tranne nel 2017: meno 7 per cento nel 2012, meno 8 per cento nel 2013, meno 4 per cento nel 2014, meno 3 per cento nel 2015. La risalita solo a partire del 2017 con un più 1,8 per cento rispetto al 2016. Una contrazione dietro l’altra, a conferma del drammatico contesto economico che le famiglie hanno e continuano a vivere. La maggior parte delle famiglie approfitterà degli sconti per concedersi ‘il necessario'”.

Secondo l’indagine, circa 164.236 famiglie a Palermo e provincia faranno shopping con i saldi, con una spesa media di 117 euro a famiglia e un giro complessivo di affari di 19,24 milioni di euro. “Dai dati della disoccupazione all’andamento del potere di acquisto e all’incremento del numero dei poveri – continua Vizzini – i cittadini non intravedono ancora grandi spiragli di evidenti miglioramenti. Al Comune di Palermo chiediamo un’iniziativa per supportare i saldi: sospensione della Ztl e delle strisce blu per ogni venerdì e sabato del mese di luglio”.

The following two tabs change content below.

calatafimisegestanews

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.
    Print       Email

About the author

Calatafimi segesta News è un sito/blog di informazione, costruito attraverso la piattaforma wordpress. Nasce con un semplice scopo, produrre VERA informazione. Oggi il 99% dell’informazione che ci arriva attraverso giornali, tv e a volta pure blog è pilotata e piena di interessi. La maggior parte dei giornalisti odierni è imprigionata in logiche politiche, imprenditoriali, clientelistiche, ma non solo ! Il giornalista odierno tende all’arrivismo e quindi all’esagerazione, trasforma storie banali in scoop attraverso articoli che distolgono il lettore dalla realtà dei fatti, e chi sono le vittime di tutto questo? Le vittima siamo noi Cittadini che, subiamo passivamente, questa mole di informazioni pilotate, cosa che non ci permette di avere un quadro chiaro su quello che sta avvenendo in realtà a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.

  • Il Blog Calatafimi Segesta News ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001, non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale.
    L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.

  • La responsabilità dei contenuti pubblicati, compresi i contenuti importati da siti web esterni ricade esclusivamente sui rispettivi autori. La consultazione delle informazioni e l’utilizzo dei servizi offerti da questo blog costituisce accettazione esplicita del Disclaimer.

    Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
    Saranno immediatamente rimossi.

You might also like...

Ikea sbarca a Palermo (o quasi), apre giovedì ‘Ikea progetta & Arreda’

Read More →